Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 786
POZZALLO - 20/08/2008
Cronache - Pozzallo - Disavventura alieto fine al largo della cittadina marinara

Yacht in avaria: attimi di paura per 4 diportisti tratti in salvo

Grazie al pronto intervento della Capitaneria di porto Foto Corrierediragusa.it

Attimi di paura e di preoccupazione per quattro diportisti in navigazione, a dieci miglia dal porto di Pozzallo. Forse la troppa sicurezza di avere tutto sotto controllo ha portato quattro turisti a trascorrere una giornata decisamente movimentata, in mare aperto e motore in avaria, con un finale, fortunatamente, positivo.

Tutto è successo nella tarda mattinata di lunedì quando uno yacht di dodici metri ha cominciato, a causa di un’avaria, ad imbarcare acqua. Arrivata via radio la segnalazione di guasto in capitaneria, è subito scattata la macchina dei soccorsi per riportare a riva i quattro diportisti. Dopo qualche minuto, difatti, due motovedette della Guardia Costiera (la cp888 e la cp2113) sono arrivate celermente sul posto dove si stava inabissando il natante. I militari della cp888, in un primo momento, traevano i quattro diportisti dal natante alla motovedetta, mentre i militari della cp2213 provvedevano, grazie ad una pompa aspiratrice, a svuotare il natante dei quattro diportisti al fine di agganciarlo e trainarlo fino a riva.

Poco dopo le 13, l’esito finale di tutta l’operazione parla di quattro turisti impauriti per tutto quello che è successo e di un natante, arrivato un’ora dopo presso la struttura portuale di Pozzallo, ormeggiato presso un cantiere navale ove saranno apportate le opportune riparazioni. Infine, gli uomini della capitaneria di Pozzallo fanno sapere che le condizioni di salute dei quattro diportisti non destano alcuna preoccupazione.

La capitaneria di porto di Pozzallo ha intensificato, in queste giornate post-ferragostane, i servizi di vigilanza e di polizia marittima mobilitando quotidianamente tutto il personale disponibile finalizzati alla sicurezza della navigazione, dei bagnanti e degli utenti in genere. Servizi che, comunque, saranno costantemente mantenuti fino alla chiusura del periodo estivo.

Numerose, inoltre, sono state le segnalazioni, nel corso del lungo ponte di Ferragosto, al numero blu (gratis) 1530 da parte di cittadini privati che segnalavano la presenza di surfisti in difficoltà e di barche a vela alla deriva, magari senza benzina, tutti prontamente soccorsi dagli uomini della Capitaneria, i quali operano, è bene ricordarlo, 24 ore su 24.