Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 886
POZZALLO - 26/07/2015
Cronache - Attività di indagine della Capitaneria di porto

Ben 300 chili di tonno rosso sequestrati a Pozzallo

E’ una specie ittica sottoposta a particolare regime di protezione dalla comunità europea Foto Corrierediragusa.it

L’attività di indagine della Capitaneria di porto di Pozzallo sta evidenziando un territorio sempre più vasto e sommerso ove esiste un commercio diffuso di tonno rosso pescato in maniera del tutto abusiva dai pescatori per poi essere venduto, sotto banco, a ristoratori e pescherie. A riprova di quanto detto, i militari della Guardia Costiera iblea hanno messo a segno un autentico colpo a danno di chi trasporta pescato senza alcuna tracciabilità. Un furgone isotermico proveniente dall´isola maltese, che trasportava oltre 300 chili di tonno rosso in tranci privo del previsto documento di tracciablità stabilito dalla vigente normativa comunitaria di settore, è stato fermato subito dopo essere sceso dal catamarano della Virtu Ferries. Nei confronti del conducente del furgone è stato elevato un verbale d’illecito amministrativo a 4 mila euro per violazione della norme in tema di cattura e commercializzazione del tonno rosso in violazione degli stock ittici predefiniti e di quelle sulla rintracciabilità del pescato. Il prodotto posto sotto sequestro, dopo i controlli sanitari di rito effettuati dai medici veterinari dell’Asp di Ragusa è stato considerato idoneo al consumo umano e, pertanto, devoluto in beneficenza.

Infine, in collaborazione con la Polizia Stradale di Ragusa, è stato sottoposto a fermo amministrativo il furgone isotermico controllato accertando la mancanza della licenza comunitaria per il trasporto internazionale su strada del veicolo.

Il tonno rosso (thunnus thynnus) è una specie ittica sottoposta a particolare regime di protezione dalla comunità europea, la cui cattura è limitata a quote nazionali che ciascun paese comunitario non può superare. La pesca del tonno può quindi essere effettuata solo da unità da pesca in possesso di apposito permesso speciale e nei limiti della quota assegnata, al fine di tutelare la conservazione della suddetta specie ittica. Inoltre, gli esemplari appartenenti a questa specie possono essere commercializzati esclusivamente se accompagnati da idonea documentazione che ne assicuri in ogni stadio della filiera ittica la provenienza e la tracciabilità.
La Guardia Costiera ricorda inoltre che la pesca sportiva e/o ricreativa potrà essere praticata dal 16 giugno al 14 ottobre 2015, esclusivamente dai soggetti appositamente autorizzati dall’autorità marittima competente. Il prodotto di tale pesca non può essere commercializzato.