Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 637
POZZALLO - 10/07/2008
Cronache - Pozzallo - Gran lavoro per la Capitaneria di Porto

Pioggia di sbarchi al porto:
55 disperati nelle ultime ore

Nessuna traccia degli scafisti Foto Corrierediragusa.it

Notte di sbarchi per la Capitaneria di porto di Pozzallo e per quella di Portopalo di Capo Passero. Altri 55 immigrati sono arrivati la notte scorsa in Sicilia con due sbarchi. A Portopalo, sono arrivati 27 immigrati, fra i quali anche tre donne, di cui una in avanzato stato di gravidanza. A Pozzallo sono giunti, invece, in 28, tutti uomini.

La cronaca. Era appena passata la mezzanotte quando una motovedetta Cp888 della Capitaneria di porto di Pozzallo, soccorreva, a sette miglia dalla costa, un natante in vetroresina che conteneva 27 immigrati, tutti in discrete condizioni di salute e tutti provenienti dai paesi dell’Africa Nord-Occidentale. Un’altra segnalazione, nel giro di pochi minuti, di un altro barcone, perveniva agli uomini della Guardia Costiera di Catania. Da Portopalo partiva la motovedetta Cp2203. Arrivati sul posto, si sono vissuti momenti di panico, per il trasbordo dei clandestini dal barcone alla motovedetta. Difatti, a causa dello stato di agitazione di alcuni extracomunitari, il barcone si rovesciava, facendo cadere in acqua alcuni clandestini. Solo l’intervento repentino dei militari della Capitaneria ha evitato il peggio.

A segnalare la presenza dei due natanti sono stati due motopesca, il «Fratelli Litrico» e il «Caimano».

Arrivati all’alba al porto di Pozzallo, i 28 immigrati sono stati trasbordati all’interno del capannone della Dogana di Pozzallo, dove sono stati lavati, rifocillati e, successivamente, interrogati dagli agenti della Questura di Ragusa. Di contro, per i 27 dello sbarco che ha interessato la Capitaneria di Portopalo, la destinazione è stata direttamente il Cpt di Cassibile.

Pare non vi sia, dalle prime informazioni raccolte, alcuna presenza di scafisti sulle due barche. Pare anche che la somma versata per effettuare la traversata sia intorno ai 7000 euro. Una cifra più alta, rispetto al passato, segno che i «predoni del mare» hanno alzato le pretese per attraversare il Mar Mediterraneo. Cinque, da quanto si è appreso, sarebbero stati i giorni di attraversata per i 55 immigrati, tutti partenti dalle coste libiche. Oggi o, al più tardi domani, si saprà se i 28 immigrati rinchiusi nella Dogana di Pozzallo raggiungeranno i 27 immigrati, a Cassibile.