Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:36 - Lettori online 1340
POZZALLO - 18/03/2015
Cronache - Il comandante non ha lasciato la nave e sta bene. Tra i morti a Tunisi pure 4 italiani

E´ il pozzallese Ignazio Giardina il comandante della nave "Costa Fascinosa" nel raid terroristico con 22 vittime in Tunisia. Altri 21 iblei a bordo

Tanta apprensione per Tiziana Ammatuna, moglie dell’illustre comandante pozzallese che dovrà sbarcare dalla «Fascinosa» a fine aprile
Foto CorrierediRagusa.it

"Ho parlato con mio marito attraverso la compagnia solo per pochi minuti, dopo doveva parlare con la Polizia e sbrigare quanto necessario. Mi ha detto che sono ormai tutti a bordo e stanno tutti bene. Ma di altro nulla". C´è preoccupazione nelle parole della signora Tiziana Ammatuna, moglie del comandante della nave «Costa Fascinosa» Ignazio Giardina (foto), coinvolta nell´attacco terroristico di ieri al Museo del Bardo, a Tunisi, concluso con un blitz delle forze di sicurezza tunisine. Gli italiani morti sono stati 4 e 13 i feriti. Il bilancio complessivo è di 22 vittime. Il commando di terroristi era composto da 5 persone, 2 delle quali uccise nel blitz della polizia. Gli altri 3 sono in fuga.

La nave, salpata il giorno prima da Palermo, era giunta in Tunisia in mattinata e ha potuto riprendere il largo poco dopo la mezzanotte. La moglie, appena sentita la notizia in televisione, ha subito chiamato telefonicamente il marito. "Ci eravamo sentiti normalmente verso mezzogiorno – racconta ancora la signora Ammatuna - e sulla nave era tutto a posto. Io ho appreso la notizia in televisione e sono rimasta di sasso. Ho provato a contattare mio marito ma niente, non era raggiungibile. Ora dovrebbero partire in giornata e, se ripartono dopo i controlli, sarebbero diretti verso Palma di Maiorca". Tantissimi gli italiani a bordo dell´imperiosa nave della flotta «Costa». Molti sono fortunatamente rimasti a bordo della nave, scampando il pericolo dell´attacco terroristico: tra loro pure un nucleo familiare di Scicli, uno di Pozzallo e 15 modicani.

«Costa Fascinosa» è rimasta ormeggiata ieri nel porto di Tunisi, nel corso di una crociera di 7 giorni nel Mediterraneo occidentale. Durante la sosta, alcuni ospiti di "Costa Fascinosa" hanno fatto un tour della città. Tutti i gruppi di escursioni organizzati da "Costa" durante la sosta a Tunisi sono stati richiamati per fare ritorno immediato a bordo. Il comandante della nave è stato lungamente sentito dalla polizia tunisina al fine di far luce sui fatti.

Ignazio Giardina, illustre comandante pozzallese, dovrà sbarcare dalla «Fascinosa» a fine aprile. La quindicesima nave della flotta «Costa» con le sue 114 mila e 500 tonnellate di stazza, con una lunghezza di 292 metri, capace di ospitare 3 mila e 800 ospiti e più di mille persone ingaggiate come equipaggio, è una delle punte di diamante della compagnia marittima. La nave è stata inaugurata nel luglio del 2011 proprio dallo stesso Giardina, comandante allora appena 50enne.