Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1223
POZZALLO - 05/07/2008
Cronache - Pozzallo - Le altissime temperature complicano la situazione

Incendi a Tabuna e Maganuco:
20 interventi dei pompieri

Non si escludono le cause accidentali o l’ipotesi dolosa Foto Corrierediragusa.it

Oltre 20 gli interventi più impegnativi ieri per i vigili del fuoco, occupati in altrettanti incendi sparsi per la provincia. Tra i più estesi quello sviluppatosi in contrada Tabuna, nei pressi della Colacem, nella zona industriale di Ragusa. Qui hanno preso fuoco degli pneumatici in disuso. La colonna di denso fumo nero, alta una quarantina di metri, è stata visibile da parecchi chilometri.

Paura anche in contrada Maganuco (nella foto) dove, ieri pomeriggio, un incendio di vaste proporzioni ha interessato sia la strada Pozzallo-Marina di Modica sia la zona industriale, a ridosso del territorio pozzallese. Hanno dovuto faticare non poco i Vigili del Fuoco di Modica per spegnere le fiamme che si sono sviluppate fino a tarda sera. Interessato dall’incendio anche un cantiere edile, fortunatamente evacuato in tempo e parzialmente lambito dalle fiamme, prima dell’arrivo dei pompieri. Dalle prime informazioni raccolte, pare che sia stato il caldo (ieri, sulla zona costiera del Maganuco si sfioravano i 45 gradi) a rendere difficile l’opera di spegnimento delle fiamme; il vento, poi, ha fatto il resto, facendo ultimare il lavoro dei Vigili intorno alle 19.

Non si escludono, comunque, le altre piste come il dolo o il mozzicone lasciato inavvertitamente. I momenti di panico si sono visti soprattutto nel tardo pomeriggio, quando gli stessi Vigili del Fuoco di Modica hanno chiuso, per diversi minuti, il tratto di strada interessato sia sulla strada provinciale sia sull’arteria che conduce alla zona industriale. Non è stato perpetrato, comunque, alcun danno alle persone che transitavano per le strade interessate dall´incendio.