Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 371
POZZALLO - 04/02/2015
Cronache - Indagini delle forze dell’ordine dopo le molteplici denunce. Allarme dell’Oipa

Quelle strane sparizioni dei cani di proprietà

I padroni temono per i loro cari amici a 4 zampe Foto Corrierediragusa.it

L´ombra dei combattimenti clandestini o la vivisezione: mercati neri e redditizi per persone senza scrupoli nonché le piste che le forze dell´ordine stanno seguendo dopo la denuncia di alcuni pozzallesi che hanno visto sparire nel nulla il proprio cane. La segnalazione giunge dall´Oipa di Ragusa, che denuncia la sparizione di alcuni animali anche nelle limitrofe città di Ispica e Scicli. L’Oipa è un’organizzazione internazionale presente in Italia dal 1991. Lo scopo dichiarato è la tutela e la valorizzazione della natura e dell’ambiente, l’abolizione della vivisezione nei vari paesi del mondo e la difesa degli animali da qualsiasi forma di maltrattamento. "Stanno scomparendo molti cani – è scritto in un comunicato a firma Oipa di Ragusa - Sia cani di quartiere che cani di proprietà, dentro le abitazioni. I cani di proprietà solitamente sono senza chip o legati. Invitiamo tutti i cittadini naturalmente a tenere e trattare bene il loro amico a quattro zampe e a provvedere alla microchippatura qualora ancora non lo avessero fatto e a tenere i cancelli chiusi (anche e soprattutto di notte), a non fare entrare nessuno in casa a meno che quel qualcuno non si identifichi con una tessera di una qualche associazione. Sono diversi gli episodi accaduti e, in tutti i casi, i proprietari hanno contattato i carabinieri e poi, per conoscenza, la nostra associazione. Quindi, non fate entrare nessuno – continua il comunicato - se non identificato prima e cancelli chiusi sempre. Se succede qualche altro episodio, allertate sia i carabinieri che la nostra associazione. Siamo sempre in contatto con le forze dell´ordine per fermare ed evitare questa pratica venutasi a creare".

Il mistero si infittisce. A Pozzallo, la voce delle strane sparizioni sta girando e ora scatta la psicosi. Coi proprietari che temono di tornare a casa e non vedere più il proprio animale domestico scodinzolare. L’aumento dei furti, specie in questo ultimo periodo, è preoccupante e non è difficile immaginare che fine possano fare i cani. Molti di essi sono coraggiosi e non temono lo scontro con altri animali. Le femmine, poi, potrebbero servire per le cucciolate, ma sono solo ipotesi al vaglio delle forze dell´ordine. "L´importante – aggiunge Daria Daccò, delegata Oipa della sezione di Ragusa – è che non li lasciate incustoditi, prima regola per cercare di non farsi sottrarre indebitamente il proprio cane".