Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:19 - Lettori online 1542
POZZALLO - 29/09/2014
Cronache - Sono 127 uomini, 19 donne e 20 minori

Arrestato lo scafista e il figlio dello sbarco dei 166

Tra loro pure un neonato di pochissimi giorni Foto Corrierediragusa.it

Arrestato lo scafista reo confesso dello sbarco di 166 migranti avvenuto la scorsa settimana a Pozzallo. Sono 127 uomini, 19 donne e 20 minori, di cui un neonato di pochissimi giorni, nato presumibilmente qualche giorno prima della partenza dalla Libia. Due le donne incinte ricoverate all´ospedale di Modica, per il resto tutti godono di ottima salute. I migranti sono stati prelevati a nord delle coste libiche grazie ai marinai della nave mercantile battente bandiera del Panama «Star of sea». Dopo alcune ore di navigazione, i migranti sono giunti alle ore 8 davanti al porto di Pozzallo, pronti per essere trasferiti all´interno del centro di prima accoglienza. I migranti hanno dichiarato di provenire da Siria, Palestina, Guinea, Sudan.

Una volta a terra, i migranti sono stati rifoccilati e schedati secondo le procedure imposte dal ministero dell´Interno. Tutti hanno fornito nome e cognome davanti agli inquirenti della squadra mobile di Ragusa. Quasi tutti hanno fornito la testimonianza che è servita alle forze dell´ordine per incastrare lo scafista, che, dopo aver confessato, ha dichiarato di aver portato con sè pure il figlio minorenne.