Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 856
POZZALLO - 09/09/2014
Cronache - Manette per un quartetto di egiziani

VIDEO - "Sconti famiglia" a migranti: 4 scafisti arrestati

Secondo quanto dichiarato dai testimoni, gli organizzatori hanno incassato 2 mila 800 dollari per ogni passeggero adulto Foto Corrierediragusa.it

Come un´agenzia di viaggi che, per il mese di settembre, abbassa le tariffe al fine di invogliare molta più gente a staccare la spina per una vacanza, anche le organizzazioni criminali dedite al trasporto di migranti dall´Africa verso l´Italia abbassano i prezzi della tratta Libia-Pozzallo proponendo autentici "sconti famiglia".



Nel folto gruppo di migranti giunto lunedì scorso, attorno alle ore 6 del mattino, c´è chi ha viaggiato con tariffa scontata. I minori, difatti, accompagnati dai genitori, sono stati agevolati sul prezzo della traversata ed è la prima volta che succede. In passato, un minore è stato sempre considerato alla stessa stregua di chi i 18 anni li ha oltrepassati.

In manette, sono finiti quattro giovani scafisti egiziani. Sono Mohammed Fathi Abdi, di 24 anni, Mohammed Hassan Sadek, di 25 anni, Amir Ibrahim Mohamed, di 24 anni, e Ahmed Hamida, di 23 anni. Per queste persone, l´accusa è di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Stando a quanto dichiarato dai testimoni, gli organizzatori avrebbero incassato, per il viaggio, 2 mila e 800 dollari a passeggero adulto, per un totale di 700 mila dollari. I quattro scafisti, partiti dall´Egitto, hanno fatto scalo in Libia, cambiato natante e levato l´ancora in direzione Sicilia. In mare aperto, hanno avvisato, tramite telefono satellitare, la centrale operativa della Marina Militare, a Roma.

Non poche sono state le difficoltà per la squadra mobile di Ragusa al fine di far emergere la verità sui presunti scafisti sbarcati alle prime luci dell´alba. Nel computo totale, sale a ben 120 il numero di scafisti arrestati dall´inizio dell´anno. Centoventi scafisti arrestati si contano solo nel triennio 2011-2013. Lodevole, è bene ricordarlo, è stato l´apporto delle forze dell´ordine nella cattura dei presunti scafisti. Bravura da intestare al commissario capo della squadra mobile di Ragusa, Antonino Ciavola, da molti anni “in trincea” sulle coste iblee assieme ai suoi uomini.

Sbarchi, nella giornata di ieri, nessuno. Il motivo è la chiusura del centro di prima accoglienza per la mancata firma del Comune di Pozzallo sulla convenzione proposta dal Prefetto che abbassa a trentacinque euro la quota che spetta ad ogni migrante. Ieri, riunione a palazzo La Pira con il sindaco Luigi Ammatuna con alcuni operatori che operano dentro il centro di prima accoglienza. Giovedì, domani, la firma sulla nuova convenzione appare molto probabile, con una possibile riduzione del 5% delle condizioni contrattuali per i prossimi due mesi.