Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 805
POZZALLO - 25/05/2014
Cronache - Il lavoro incessante della Squadra mobile

VIDEO - Un bimbo tradisce lo scafista

L’uomo voleva fingersi siriano per eludere le indagini Foto Corrierediragusa.it

La Squadra mobile coordinata dal dirigente Nino Ciavola ha arrestato tre scafisti egiziani responsabili dello sbarco di 435 migranti, di cui ben 264 bambini, praticamente un record. A tradire il comandante dell’equipaggio di scafisti è stato proprio il pianto del bambino che aveva preso in braccio, minacciando il vero padre, per fingersi siriano.



Sono almeno 100 i bambini non accompagnati dalle rispettive famiglie. Agghiacciante quanto riferito dai testimoni ai poliziotti: "Ci hanno tenuti per 6 giorni sul peschereccio fino a quando si riempiva del numero di persone da loro sperato, senza permetterci di tornare indietro e facendoci morire di fame". In considerazione del costo del viaggio l’organizzazione ha incassato più di un milione di dollari. I 435 immigrati erano stati soccorsi dal pattugliatore "Foscari" della Marina militare. Si tratta in prevalenza di siriani ed egiziani tratti in salvo nell’ambito dell’operazione "Mare nostrum". Erano stipati su un barcone di legno, affiancato venerdì scorso dal pattugliatore dove sono stati trasbordati. Sono tutti in buone condizioni di salute a parte un paio di traumatizzati (a causa del viaggio) che sono stati ricoverati in ospedale.

Nel 2014 sono stati già arrestati 44 scafisti ed in queste ore sono previsti ulteriori arrivi sulle coste siciliane.