Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 539
POZZALLO - 17/05/2014
Cronache - Una morte assurda nel 21° secolo: la famiglia distrutta dal dolore, città attonita

Marittimo morto di malaria: i funerali

"Rosario, l’uomo più tranquillo del mondo, persona sensibile, amico caro, pronto alla battuta se c’era da scherzare, gran lavoratore" Foto Corrierediragusa.it

La bara ha varcato la soglia della chiesa alle 16,35. Un corteo silenzioso ha accompagnato il feretro di Rosario Noce (foto), morto due giorni fa a Catania in circostanze ancora da chiarire. La moglie, i cari più prossimi, gli amici piangono non solo l´uomo ma anche il lavoratore che, per molti anni, ha lavorato sodo, sempre imbarcato. Adesso Rosario non c´è più. Ieri, l´estremo saluto nelle parole del parroco don Michele Iacono, l´officiante della messa funebre, in una Chiesa Madre del Rosario gremita in ogni ordine di posto. "Solo nella Fede possiamo trovare conforto", le parole iniziali di don Michele davanti a molte persone.

Qualche ora prima, l´ultimo saluto di parenti e amici. "Rosario, l´uomo più tranquillo del mondo, persona sensibile, amico caro, pronto alla battuta se c´era da scherzare, gran lavoratore", le parole di chi lo ha conosciuto.