Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1069
POZZALLO - 02/01/2014
Cronache - L’uomo era accusato di aver versato in mare sostanze inquinanti

Inquinamento: assolto comandante "Star hope"

I fatti furono accertati dagli uomini della Capitaneria di Porto di Pozzallo con la collaborazione dell’Arpa Foto Corrierediragusa.it

E’ stato assolto dall’accusa di aver versato in mare sostanze inquinanti il comandante della motonave «Star Hope» ormeggiata nel porto di Pozzallo (foto). L’assoluzione è stata decisa per Fahd Hajjouz, di nazionalità siriana, difeso dall’avvocato Franco Rovetto. Secondo la pubblica accusa l’imputato si sarebbe disfatto, gettandole a mare, delle acque di sentina prodotte dalla stessa nave. L’accusa parlava di inquinamento delle acque e conseguente danno per l’ambiente marino circostante. I fatti furono accertati dagli uomini della Capitaneria di Porto di Pozzallo con la collaborazione dell´Arpa nella notte del 7 aprile 2010. Il comandante, oltre alla condanna penale principale, rischiava pure la sanzione accessoria della sospensione e/o radiazione dall’albo internazionale relativo ai comandanti marittimi. La difesa aveva sostenuto in aula che i prelievi e i relativi verbali furono effettuati in violazione dell’articolo 223 sulle norme di attuazione del codice di procedura penale, ragione per cui erano di fatto inutilizzabili.

Tesi condivisa dal giudice Guglielmo Trovato che ha assolto l’imputato ai sensi dell’articolo 530 del secondo comma del codice di procedura penale che mantiene in vita la vecchia insufficienza di prove.