Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 818
POZZALLO - 23/11/2013
Cronache - La "Peugeot 207" era parcheggiata in via Vittorio Orlando

Auto incendiata nella notte, è certa la matrice dolosa

I carabinieri della Stazione di Pozzallo hanno interrogato il proprietario Foto Corrierediragusa.it

Appare certa la matrice dolosa nell´incendio che ha distrutto completamente un´automobile, nel cuore della notte, in via Vittorio Orlando, nei pressi di un edificio scolastico. Erano da poco trascorse le ore 3 quando ignoti (forse due persone) hanno appiccato il fuoco ai danni di una Pegeout 207, di proprietà di un marittimo pozzallese di 52 anni. L´odore acre che ha invaso la zona ha buttato giù dal letto i residenti del popoloso quartiere, alcuni dei quali avrebbero tentato di spegnere le lingue di fuoco, senza riuscirvi. Sul posto, i vigili del fuoco del distaccamento di Modica hanno evitato il peggio, visto che i muri delle abitazioni dov´era parcheggiata l´automobile sono parzialmente anneriti. Nessuna presenza di liquido incendiario, così come riferiscono i vigili del fuoco, ma è assai alta la probabilità del dolo, stando a quanto riferito.

Sulle cause, i carabinieri della Stazione di Pozzallo hanno interrogato il proprietario dell´automobile sui possibili moventi che avrebbero mosso la mano dell´incendiario. Il marittimo ha riferito di non aver mai avuto problemi con nessuno e ha dichiarato di non sapersi spiegare le motivazioni di tale gesto. Secondo quanto riferito dalle forze dell´ordine, l´uomo farà denuncia quanto prima presso gli uffici del lungomare Raganzino, sede dei carabinieri di Pozzallo.

Sebbene manchi ancora un mese alla chiusura dell´anno 2013, la città di Pozzallo registra l´ennesimo atto incendiario ai danni di un autoveicolo. Solo per l´anno in corso, sono state bruciate finora 12 automobili, uno scooter e un furgoncino per il trasporto di legname, più i danni perpetrati ad altre autovetture che sono state, comunque, messe in sicurezza in tempo utile. Un «bollettino di guerra» che, purtroppo, non si arresta nonostante gli appelli alle forze dell´ordine al fine di tutelare il territorio da possibili fenomeni malavitosi. Sebbene i proprietari delle autovetture incendiate abbiano presentato regolare denuncia, difatti, nessuna persona è finora finita sul registro degli indagati.