Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 495
POZZALLO - 06/11/2013
Cronache - E’ successo nei pressi di un bar di via dei Vespri Siciliani

Rissa in strada: arrestati 2 eritrei

Le particolari condizioni di alterazione psichica in cui versavano i due stranieri costringevano, peraltro, i militari a richiedere l’intervento di personale medico Foto Corrierediragusa.it

Dopo i numerosi appelli lanciati dal primo cittadino Luigi Ammatuna sulle scorribande degli immigrati e sul terrore che stanno incutendo sulla popolazione locale, arrivano i primi segnali da parte delle forze dell´ordine. Nella serata di martedì, alcuni immigrati, in preda ai fumi dell´alcool, hanno inscenato una rissa sulla curva fra la via Vespri Siciliani e la via Diaz, nei pressi di un bar. Lanci di bottiglie e botte da orbi, alla presenza anche di numerosi testimoni, alcuni che stavano per transitare con l´automobile, altri a piedi. Non si conoscono i motivi della rissa ma sembra che la scintilla sia scoppiata per una parola di troppo fra gruppi di diverse etnie. Il tempestivo intervento dei carabinieri della locale Tenenza costringeva i migranti a dileguarsi per i numerosi vicoli del quartiere Raganzino. I carabinieri riuscivano comunque a fermare due migranti, di 27 e 24 anni, entrambi eritrei.

Una volta bloccati, i due hanno tentato di alzare le mani nei confronti dei carabinieri e solo la caparbietà delle forze dell´ordine ha permesso la buona riuscita dell´operazione. Le particolari condizioni di alterazione psichica in cui versavano i due stranieri costringevano, peraltro, i Carabinieri a richiedere l’intervento di personale medico del 118 per le cure del caso. Identificati, i due migranti venivano dichiarati in arresto per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. Dopo le formalità di rito, i due arrestati, con il benestare del Pubblico Ministero di turno della Procura di Ragusa, sono stati trattenuti presso le celle di sicurezza dell’Ospedale Maggiore di Modica su indicazione del medico del 118 che ne ha disposto il costante monitoraggio sanitario nel corso della notte.

I due migranti sono i primi arrestati per rissa da quando sono state riaperte le porte del centro di prima accoglienza per l´anno in corso. Non un fatto isolato, però, perché quasi tutti i giorni, specie nelle ore serali, si possono vedere immigrati ubriachi per il quartiere Raganzino (e non solo). E in città (specie sui social network) la rabbia dei cittadini nei confronti di una vicenda che assume sempre più i contorni del paradosso, monta ogni giorno di più.