Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1179
POZZALLO - 28/08/2013
Cronache - E’ successo intorno alle 16 di ieri sulla spiaggia del Secondo Scivolo

Ragazza salvata da annegamento

É stato il bagnino il primo ad accorgersi della gravità della situazione Foto Corrierediragusa.it

Tre uomini salvano una ragazza filandese diversamente abile di 17 anni da un possibile annegamento. E´ successo intorno alle 16 di ieri quando, sulla spiaggia del Secondo Scivolo, nei pressi di un lido, le urla della giovane ragazza straniera hanno richiamato l´attenzione del bagnino del posto, Adrian Sirbu, di un maresciallo dei carabinieri fuori servizio, e del propietario del lido, Michele Ruta. Il mare, riferiscono le persone che hanno assistito al salvataggio, era agitato. Il bagnino, per l´occasione, aveva esposto anche la bandiera rossa, quindi divieto assoluto di ingresso in acqua. La giovane filandese, di cui si conosce solo il nome, Jessica, incurante del divieto, non voleva farsi scappare l´occasione di un bagno, visto che, fra qualche giorno, sarebbe tornata in patria. Spintasi una trentina di metri dalla costa, si sono udite le prime urla.

É stato il bagnino il primo ad accorgersi della gravità della situazione. Il maresciallo dei carabinieri ha fatto il suo ingresso in acqua qualche secondo dopo il bagnino. Anche il proprietario del lido si è precipato in acqua per dare manforte all´operazione di salvataggio. È stato Adrian Sirbu a prestare le prime cure alla ragazza, una volta giunti sull´arenile. I problemi di respirazione si sono trasformati presto in un grande sorriso, da parte di Jessica, segno che tutto era rientrato. La ragazza, che era accompagnata in spiaggia dai genitori, ha ringraziato i tre «angeli» per il salvataggio, promettendo maggiore attenzione la prossima volta che dovrà immergersi in mare.

Ad assistere al salvataggio una ventina di persone. Tutti hanno tributato grandi elogi al giovane bagnino. Già l´anno scorso, Adrian Sirbu si era reso protagonista in positivo di un altro salvataggio. Sempre presso la spiaggia del Secondo Scivolo. "E´ stato rischioso per la ragazza – ha commentato Michele Ruta – anche per le condizioni del mare che erano proibitive. Qui, presso il Secondo Scivolo, fortunatamente, abbiamo dei bagnini che si alternano, uno migliore dell´altro. Alla fine, tutto si è risolto per il meglio. Meglio così". Sul posto, anche una pattuglia dei vigili urbani del Comune di Pozzallo.