Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1040
POZZALLO - 15/08/2013
Cronache - I clandestini, 70 uomini e 6 donne, provengono da Etiopia, Eritrea e Yemen

Sbarco di 76 migranti per ferragosto al porto di Pozzallo: di nuovo emergenza

Gran lavoro per la Capitaneria di Porto che ha fronteggiato l’emergenza. Un altro sbarco di migranti si è registrato pure a Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano
Foto CorrierediRagusa.it

Sbarco di 76 migranti a Pozzallo nel giorno di ferragosto (foto). Nel pomeriggio le motovedette Cp 304 e Cp 2113 della Capitaneria di Porto di Pozzallo, unitamente al rimorchiatore «Mare Ionio» di una società di Augusta, hanno effettuato il trasbordo, a circa mezzo miglio dall’imboccatura del porto di Pozzallo, di 76 migranti (70 uomini e 6 donne) di varie nazionalità (Etiopia, Eritrea e Yemen), arrivati a bordo della motonave di bandiera italiana denominata «Cdry White», che aveva imbarcato i migranti nelle acque internazionali prospicienti la Libia la vigilia di ferragosto. La nave mercantile, dopo il soccorso e il trasbordo dei migranti, era stata dirottata verso il porto di Pozzallo, quindi, arrivata alle 14:40 a circa mezzo miglio dall’imboccatura del porto, veniva affiancata dalle motovedette della Guardia Costiera pozzallese e dal rimorchiatore, sul quale si erano imbarcati alcuni militari della Guardia Costiera per coordinare, al meglio ed in sicurezza, le operazioni di trasbordo dei migranti, che terminavano poi alle ore 15:30 circa. Una volta trasferiti a terra presso la banchina di riva del porto di Pozzallo, come di consueto, tutti i migranti venivano controllati ed assistiti, in sinergica collaborazione tra loro, da tutte le Forze di polizia locali, volontari della Protezione Civile e personale sanitario già presenti in porto.

A conclusione dell’ennesima operazione di soccorso, nonostante il continuativo impegno di tutte le pattuglie di terra e di mare coinvolte per i controlli della giornata di ferragosto, i militari della Guardia Costiera di Pozzallo, sono riusciti a coordinare e completare, in totale sicurezza, il trasbordo, trasporto e successivo sbarco di ulteriori migranti, operazione di soccorso che, come di consueto, ha visto, nuovamente impiegati, in sinergia e completa collaborazione tra loro, tutti gli Enti e Comandi e Forze di Polizia locali, che hanno fronteggiato con tempestività e competenza l’ulteriore emergenza in atto, così come previsto nel vigente Piano antisbarco provinciale approvato dalla Prefettura di Ragusa. Un altro sbarco di migranti si è registrato pure a Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano.