Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 23 Maggio 2018 - Aggiornato alle 23:34
POZZALLO - 24/07/2013
Cronache - Macabro ed inquietante gesto intimidatorio. La titolare non ha sporto denuncia

Due cani avvelenati per gesto intimidatorio

Intanto insorgono gli animalisti con in testa la Fiba
Foto CorrierediRagusa.it

Due meticci di taglia media sono (foto) stati avvelenati nella notte e lasciati distesi l’uno di fronte all’altro all’ingresso di un’agenzia di onoranze funebri con annesso negozio di fiori in fondo al viale alberato del cimitero comunale di Pozzallo. Non poteva essere più macabro quello che suona come un gesto intimidatorio rivolto alla titolare dell’agenzia funebre e proprietaria del negozio di fiori. La donna, originaria di Palermo, che avrebbe riferito ai Carabinieri di non aver ricevuto minacce, non ha ritenuto di dover sporgere denuncia, dopo aver fatto la brutta scoperta di buon mattino. Accantonata quindi la pista di un ennesimo racket del caro estinto.

Una denuncia sarà invece formalizzata dagli attivisti della Fiba, federazione italiana benessere animali, contro gli ignoti che hanno ammazzato i due cani con del cibo avvelenato. I due meticci saranno sottoposti ad esami tossicologici all’istituto zooprofilattico di Ragusa per accertare le cause della morte. Chissà cosa direbbero loro, i cani, se potessero parlare, su questo barbaro gesto di balordi senza scrupoli, e quel che è peggio senza cuore e coscienza.