Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 652
POZZALLO - 23/04/2013
Cronache - Emergenza rientrata in breve tempo per l’impianto fognario

La cloaca in spiaggia? Non ne è rimasto neppure l´olezzo!

Torna la tranquillità fra i residenti del quartiere Raganzino

Emergenza rientrata per l´impianto fognario che qualche preoccupazione aveva destato fra i residenti del quartiere Raganzino. Ad essere interessata dall´intervento dei militari della Capitaneria di porto e dai carabinieri della Compagnia di Modica solo la spiaggia di Raganzino. La spiaggia di Pietrenere non è stata interessata dall´intervento delle forze dell´Ordine, come in un primo momento era emerso. L´area sulla strada è stata subito bonificata e lo sversamento in mare è durato meno di mezz´ora. Sono stati i dipendenti comunali preposti a segnalare il problema alla Capitaneria che ha, successivamente, fatto partire i controlli. Si è staccato, in sintesi, un interruttore che ha disattivato una pompa. Si è trattato solo di una piccola quantità di liquami mescolata ad acque bianche ed il mare, di conseguenza, non è inquinato.

Ieri, si è fatto nuovamente il punto della situazione, con gli stessi dipendenti comunali che hanno fatto un sopralluogo alla cabina elettrica e al depuratore, volendo constatare che tutto funzionasse alla perfezione. I sigilli, comunque, sono rimasti al loro posto, segno che le indagini delle forze dell´Ordine non si sono esaurite con la regolare messa in funzione dei macchinari.

Pulita anche la spiaggia di Raganzino, laddove erano presenti le chiazze nere, segnalate ai militari della Capitaneria di porto. Sollievo, ieri, anche da parte di numerosi operatori del settore turistico del quartiere, i quali, informati sulla vicenda, hanno apprezzato il repentino intervento dei dipendenti preposti.

Per non incorrere in spiacevoli sorprese, è stato controllato anche il canalone delle acque reflue della spiaggia di Pietrenere, nei pressi della statua di padre Pio. Nessun problema è emerso, sebbene si fosse paventato lo stesso rischio verificatosi dall´altra parte della città.