Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 309
POZZALLO - 26/03/2013
Cronache - Circostanza scoperta lungo il litorale tra Pozzallo e Marina Marza

Abusivismo edilizio e spiaggia vietata: 5 denunce

Segnalati i proprietari e il direttore dei lavori

Hanno costruito una villetta prospiciente la spiaggia del Secondo Scivolo, zona Marza, ma i militari hanno pensato bene di sequestrare la casa rurale in quanto edificata in un´area soggetta a vincolo demaniale. Per tale motivo, cinque persone sono state denunciate, i quattro proprietari dell´immobile (madre e tre figli), tutti pozzallesi, oltre al direttore dei lavori, un ragusano di 42 anni. L’operazione si colloca nell’ambito dell’azione di tutela dell’ambiente e del paesaggio condotta dai carabinieri della Motovedetta d´Altura, di stanza a Pozzallo, in collaborazione coi militari della Capitaneria di porto.

Fra le accuse contestate, l´aver innalzato un muro per rendere più facile l´accesso ai proprietari della villetta in direzione della spiaggia, inibendo, altresì, il passaggio per tutti gli altri. Il caseggiato, inoltre, era stato ampliato senza le necessarie autorizzazioni che vengono rilasciate dal Genio Civile, ufficio tecnico del Comune e Sovrintendenza. Era altresì evidente che le imposte come Imu e Tarsu sarebbero state inferiori agli importi reali, quindi anche un danno per le casse erariali. Secondo quanto riferito dalle forze dell´Ordine, anche l´allaccio alla fogna comunale era abusivo.

Con l´approssimarsi della bella stagione, i quattro proprietari erano già in procinto di godersi la spiaggia del Secondo Scivolo in barba alle vigenti leggi. Una attenta analisi del territorio eseguita dai carabinieri ha permesso, invece, il sequestro della villetta, «rovinando» i piani del nucleo familiare per la prossima stagione estiva. I Carabinieri della Motovedetta d´Altura, infine, hanno riferito che proseguiranno su tutta la costa, anche in territorio ispicese, i controlli sul demanio.


e non solo.....
27/03/2013 | 11.49.36
il giusto

e non solo! qualche settimana addietro, dopo una bella mareggiata ho fatto una passeggiata in spiaggia partendo dal primo scivolo sino a dopo l´ex Boschetto. Dalla spiaggia si vedavano affiorare due pozze imof direttamente "collocate" sulla sabbia e collegate con l´impianto fogniario di due immobili. Oltre a questo è palese (basta guardare) che molte case si sono "allargate" verso la spiaggia ed hanno deturpato quello che di prezioso abbiamo a Pozzallo. La costruzioni abusive sono un conto, l´inquinamento causato da gente scellerata però ha una gravità diversa e va punita severamente. Dopotutto i nostri figli fanno il bagno proprio lì dove altri scaricano i loro bisognini. RIMEDIATE!