Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 1023
POZZALLO - 13/12/2012
Cronache - Razzie anche di cornici e candelabri

Ladri sacrileghi al cimitero di Pozzallo, rubata lapide

I malviventi, secondo una prima stima, non hanno, invece, portato via oggetti in rame

Cornici, candelabri, persino una lapide con le incisioni in oro all´interno di una cappella chiusa a chiave, sono stati il macabro bottino dei lestofanti che, l´altra notte, si sono addentrati all’interno del cimitero comunale.
La denuncia giunge da alcuni cittadini che, nella tarda mattinata di ieri, si sono recati presso il cimitero, scoprendo il misfatto. Una «sorpresa» davvero poco gradita, e un danno che viene stimato in diverse banconote da cento euro.
Effrazioni alle porte di molte cappelle, segno del passaggio dei ladri che, probabilmente, hanno individuato del materiale da portare via. Senza, però, riuscirvi.

I malviventi, secondo una prima stima, non hanno, invece, portato via oggetti in rame, materiale molto «ricercato» e che spesso, in episodi riguardanti furti presso luoghi di culto, è stato al centro delle attenzioni dei malviventi.
Il cimitero non è dotato di alcun impianto di videosorveglianza e spesso non è nuovo alle continue «visite» da parte dei ladri, i quali, senza alcun scrupolo, decidono di «fare provviste» di oro e rame. E, visto quanto successo ieri, non sono bastevoli neanche le porte chiuse a chiave al fine di scoraggiare i delinquenti. Le persone derubate hanno dichiarato di voler denunciare il tutto alle autorità competenti.