Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1212
POZZALLO - 11/12/2012
Cronache - Operazione della Guardia di finanza

"Vu cumprà" orologi di pregio a prezzi scontati?

Un ambulante senegalese è stato denunciato Foto Corrierediragusa.it

Quello che ha insospettito gli inquirenti è stato il forte sconto che sarebbe stato praticato su alcuni orologi di note marche. Prezzi da far gola e tali da sbaragliare ogni possibile concorrenza. «Orologi delle migliori marche a prezzi anti-crisi» era il cartello che poteva essere letto, a fianco della bancarella. L´accattivante slogan e la moltitudine di persone che, grazie al passaparola, hanno acquistato orologi a prezzi molto più che concorrenziali, hanno destato molta curiosità anche fra le forze dell´Ordine. I militari della Tenenza di Finanza di Pozzallo, in particolare, hanno voluto vederci chiaro in questa operazione di «svendita» di orologi a prezzi stracciati. Tanto che, una volta visionati gli oggetti, i militari delle Fiamme Gialle si sono accorti che non era tutto oro quello che luccicava. Difatti, tutti gli orologi erano contraffatti. Solo la professionalità e la profonda conoscenza della materia hanno fatto sì che un ambulante senegalese fosse denunciato alla Procura della Repubblica di Modica. La merce, 50 orologi in tutto, è stata posta in stato di sequestro.

La Guardia di Finanza si pone sempre più a presidio di aree vulnerabili, inquadrate in un nuovo concetto di sicurezza economica nazionale, messa in pericolo da fenomeni quali la contraffazione dei marchi di fabbrica, l’immissione in commercio di prodotti non conformi agli standard di sicurezza europea e nazionali, e, in generale, alle condotte illecite che, oltre ad alterare il regolare funzionamento del mercato, rappresentano un danno e un pericolo per l’economia siciliana.