Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 28 Maggio 2018 - Aggiornato alle 22:05
POZZALLO - 20/09/2012
Cronache - Sentenza del gup del tribunale di Modica

Non luogo a procedere per 5 dipendenti Asp assenteisti

Il giudice ha prosciolto le cinque imputate in quanto i fatti contestati sono stati definiti episodici e di scarsa rilevanza temporale

Non luogo a procedere perché il fatto non sussiste. Con questa sentenza il gup del tribunale di Modica ha prosciolto cinque imputate, presunte assenteiste, accusate di truffa aggravata ai danni dell’Asp 7 di Ragusa, che si era costituita in giudizio tramite l’avvocato Danilo Vallone. Stando ai fatti, accertati nel marzo 2010 dagli inquirenti, le cinque dipendenti degli uffici di medicina legale e igiene di via Napoli a Pozzallo, si erano assentate dal lavoro, senza timbrare il badge, per un lasso di tempo compreso tra i 25 minuti e la mezzora. Si trattava di una infermiera, tre contrattiste Lsu e una dipendente Asu.

Il giudice ha prosciolto le cinque imputate in quanto i fatti contestati sono stati definiti episodici e di scarsa rilevanza temporale, non comportando pertanto un danno economico apprezzabile ai danni dell’Asp 7. Il giudice ha tuttavia evidenziato, nelle sue motivazioni, pure la gravità dei fatti in ordine all’aspetto civilistico e a quello sociale, configurandosi comunque dei biasimevoli episodi di malcostume. Seppure per breve tempo e per poche volte, difatti, le cinque dipendenti si erano assentate dal lavoro, continuando a figurare regolarmente in servizio perché non avevano timbrato il cartellino.