Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1197
POZZALLO - 09/09/2012
Cronache - Nel mirino le spiagge e gli esercizi commerciali della costa

Controlli capillari della Guardia di Finanza a Pozzallo

Pper la prevenzione e la repressione dei fenomeni dell’abusivismo e della vendita di merce contraffatta

Controlli a tappeto della Guardia di Finanza di Pozzallo sulle spiagge e negli esercizi commerciali della costa, nell’ambito di operazioni contro l’abusivismo commerciale e l’evasione fiscale. Nel corso dell’operazione, militari in divisa hanno perlustrato spiagge e le strade trafficate dai turisti per la prevenzione e repressione dei fenomeni dell’abusivismo e della vendita di merce contraffatta, effettuando sequestri. Altre pattuglie hanno, invece, compiuto attività ispettive in materia di scontrini e ricevute fiscali, anche loro riservando particolare attenzione agli stabilimenti balneari ed ai luoghi di aggregazione sul litorale costiero. Complessivamente, sono stati eseguiti 80 controlli, di cui 65 risultati irregolari per mancate emissioni di scontrino o ricevuta fiscale per il recupero di corrispettivi superiori a 2.500 euro.

Anche in materia di contrasto all’abusivismo ed alla vendita di prodotti contraffatti sono stati eseguiti diversi interventi che hanno portato al sequestro di 200 articoli e al fermo per identificazione di cinque immigrati clandestini. Le merci sequestrate appartengono alla categoria merceologica della pelletteria ed accessori vari.

Attenzione è stata riservata anche alle discoteche del litorale. Il bilancio delle attività svolte è di 11 soggetti segnalati al Prefetto di Ragusa per detenzione di sostanze stupefacenti, con il sequestro di circa 50 grammi tra marijuana e hashish.

E’ opportuno evidenziare che, nel periodo estivo, si è constatato un aumento delle violazioni contestate in relazione al maggior numero di presenze nei territori controllati. In questo contesto, la Guardia di Finanza ha intensificato ulteriormente la sua azione a contrasto di tali illeciti.


Scherzi?
10/09/2012 | 13.07.55
Graziano

Ma stai scherzando? Mai toccare professionisti!!! L´evasione fiscale deriva da chi non fa lo scontrino del caffè o della granita!!! I 1000 € al giorno dei medici e degli avvocati non contano, per non parlare poi dei notai! Noooo, non bisogna toccarli questi!


Beddi siti
09/09/2012 | 11.55.21
asf

Brava la finanza! Però miraccomando, non fate mai controlli a chi di tasse ne evade a quantità industriali ogni giorno vedi dentisti che non fanno mai la ricevuta, o medici specialisti che fanno altrettanto...certo prendersela con dei poveri disgraziati che vendono le custodie dei cellulari di sera per poter guadagnare almeno 10 euro per mangiare è più semplice. Complimenti