Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1105
POZZALLO - 20/08/2012
Cronache - Momenti di tensione stamani presso l’area portuale pozzallese

Sommossa immigrati a Pozzallo: saliti sul tetto del Centro perché non vogliono rimpatriare

In otto hanno occupato il tetto muniti di vetri e pietre. Hanno avuto negato il permesso di soggiorno. Le Forze dell’ordine in tenuta antisommossa presidiano l’area per evitare che la situazione possa precipitare

Sommossa degli immigrati a Pozzallo. Circa 10 stranieri di nazionalità tunisina, dei 40 che vengono ospitati presso il Centro di prima accoglienza ubicato vicino al porto, sono saliti sopra il tetto della struttura per protestare contro il rimpatrio nella loro terra d’origine. Sarebbe stato negato il permesso di soggiorno in Italia.

Nell’area portuale, circondata da agenti dei Carabinieri, Polizia, Guardia di finanza, Capitaneria di Porto e Polizia locale in tenuta antisommossa, l’aria che si respira è pesante perché la situazione potrebbe esplodere da un momento all’altro.

Secondo le prime informazioni raccolte, il motivo della sommossa degli stranieri riguarda il prossimo rimpatrio in Tunisia dopo che gli è stato negata la richiesta di permesso di soggiorno. A quanto pare i magrebini, in tutto una quarantina, vogliono rimanere in Italia. Al Centro di accoglienza pozzallese stanno arrivando le autorità provinciale per seguire da vicino la situazione, che si presenta abbastanza delicata.