Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 21 Maggio 2018 - Aggiornato alle 14:41
POZZALLO - 05/08/2012
Cronache - La bravata di 4 giovinastri poteva avere esiti tragici

Anziana colpita con sacchi pieni di bottiglie di vetro

La donna è finita al Pte per le cure del caso

Bravate di mezza estate che potrebbero avere esiti tragici. Quattro giovani, a bordo di due motociclette, hanno lanciato con violenza dei sacchi pieni di bottiglie di birra ad alcune anziane che stavano davanti la porta. E’ successo nella tarda serata di giovedì in via Marconi, quartiere Vico Vicci. Grazie a questa bravata, una donna anziana è stata trasportata al Pte di via Mazzini dove le è stato riscontrato un’ematoma alla testa (dovuto alla conseguente caduta) e alcune ferite da taglio. Il tutto sotto gli occhi di altre donne anziane, amiche dalla donna ferita, le quali sono accorse subito presso il domicilio della malcapitata al fine di prestare i primi soccorsi.

I quattro giovani erano a volto scoperto e, stando alle dichiarazioni dei vicini di casa dell’anziana donna, pare non siano nuovi a scorribande simili. La denuncia giunge da diversi residenti dello storico quartiere, stanchi di subire in silenzio le angherie di quattro scalmanati.

Pare che, nei giorni scorsi, un’altra donna anziana dello stesso quartiere abbia schivato i sacchi di immondizia pieni di bottiglie di vetro cadendo successivamente per terra. La donna ha sbattuto la faccia sull´asfalto riportando fortunatamente solo qualche escoriazione.

La conformità delle viuzze, tipiche del quartiere Vicci, facilita la via di fuga per chi transita col veicolo a due ruote.

I carabinieri della Stazione di Pozzallo stanno indagando su chi possa aver commesso questa azione scellerata. Il figlio della signora medicata al Pte ha riferito di voler sporgere denuncia contro ignoti.