Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 619
POZZALLO - 24/06/2012
Cronache - Raccoglievano fondi da destinare agli studenti africani, ma per finta

Truffa dei nigeriani tra Pozzallo e Brescia: a giudizio

Il denaro restava in qualche modo nelle tasche degli imputati, attraverso trasferimenti fittizi

Sono accusati di essere gli autori di una truffa perpetrata ai danni di diversi cittadini di Pozzallo e Brescia nel 2010. Si tratta di quattro nigeriani comparsi in udienza preliminare per rispondere del reato di riciclaggio di denaro per trasferimento all´estero di soldi risultati provento di truffe consumate in vari centri del territorio dello stato italiano. Stando a quanto accertato dalle indagini, due dei quattro nigeriani, presentandosi come componenti di una non meglio precisata associazione no-profit (circostanza in seguito non veritiera) si facevano consegnare denaro da destinare a studenti africani in stato d’indigenza, per far proseguire loro gli studi.

Invece, a quanto pare, il denaro restava in qualche modo nelle tasche degli imputati, attraverso trasferimenti fittizi. Per due nigeriani (coloro che si presentavano al domicilio delle persone per chiedere i soldi) si è registrato il rinvio a giudizio da parte del gup per il reato di truffa, mentre per l’accusa di riciclaggio e´ stata sollevata una questione di incompetenza territoriale che il gup ha accolto, inviando gli atti alla procura di Brescia, competente territorialmente. I quattro nigeriani sono difesi dagli avvocati Edoardo Cappello del foro di Modica e Giuseppe Lombardo del foro di Catania.