Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1301
POZZALLO - 26/04/2012
Cronache - Manette per Mery Salonia e Rosario Scolaro, di 22 e 27 anni

Gettano eroina dal balcone di casa: scoperti e arrestati

Gli arresti sono scaturiti da una normale operazione di controllo, di quelle che i Carabinieri svolgono periodicamente a carico di soggetti già noti agli archivi

Avevano tentato di recuperare l’eroina dopo averla lanciata giù dal balcone di casa per risultare puliti dal controllo in casa effettuato dai Carabinieri. Un tentativo vano per due giovani spacciatori di Pozzallo, vecchie conoscenze delle forze dell’ordine, nonostante la giovane età. Si tratta di Mery Salonia, 22 anni appena ma già con parecchi precedenti per droga, e del compagno Rosario Scolaro, 27 anni. Per la coppia sono scattate le manette per detenzione di eroina ai fini dello spaccio.

Gli arresti sono scaturiti da una normale operazione di controllo, di quelle che i Carabinieri svolgono periodicamente a carico di soggetti già noti agli archivi. Nel caso di Scolaro e Salonia, i militari avevano perquisito la loro abitazione, senza trovare nulla. Ma, invece di andare via, i militari si erano nascosti in un altro appartamento dello stesso palazzo, da dove potevano tenere sotto controllo i movimenti della presunta coppia di pusher senza farsene accorgere.

I Carabinieri si erano difatti insospettiti per il lasso di tempo eccessivo impiegato dalla coppia per aprire la porta. I due, come si accerterà dopo, avevano difatti gettato la droga dal balcone. Scolaro e Salonia hanno quindi abboccato all’amo: convinti d’averla fatta franca, avevano scavalcato la ringhiera del balcone di casa per recuperare da una sporgenza del ballatoio 5 dosi di eroina già confezionata del peso di 2 grammi ciascuna e pronte per lo spaccio, per un valore complessivo di oltre 100 euro. Il recupero della droga si è svolto sotto gli occhi attenti dei militari appostati, che hanno ripreso tutto da una finestra, inchiodando Scolaro e Salonia alle proprie responsabilità.

La ragazza è stata rinchiusa nella sezione femminile del carcere di Ragusa, mentre il complice è stato condotto nella casa circondariale di Modica Alta, entrambi a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sempre i Carabinieri della compagnia di Modica hanno anche denunciato un pozzallese di 21 anni perché al volante di un’Alfa 156 mentre si trovava sotto l´effetto di droghe. Il giovane è stato fermato ad un posto di controllo, e, dagli accertamenti, è risultato positivo alle droghe.