Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 834
POZZALLO - 28/03/2012
Cronache - L’aggressore era stato provocato dalla vittima

Botte da orbi al vicino di casa, manette per un marittimo

Pare che la vicenda possa essere collegata al furto della villetta in contrada Maganuco, nelle vicinanze del centro di prima accoglienza del porto, dello scorso 10 marzo
Foto CorrierediRagusa.it

Prima una sequela di ingiurie e promesse di darsele di santa ragione. Poi la collutazione. Un marittimo di 35 anni (di cui le forze dell´ordine non hanno rivelato le generalità) è finito in carcere per lesioni personali gravi nei confronti del proprio vicino di casa, un uomo di 60 anni, pensionato, preso letteralmente «a legnate» e acquietato solo dall´intervento dei carabinieri della locale Stazione. I motivi del litigio che ha scatenato la violenta aggressione sono tutti al vaglio delle forze dell´ordine, ma gli effetti sono stati evidenti. Pare che la vicenda possa essere collegata al furto della villetta in contrada Maganuco, nelle vicinanze del centro di prima accoglienza del porto, dello scorso 10 marzo.

L´uomo di 60 anni pare sia andato presso l´abitazione del vicino e abbia inveito contro alcuni parenti del marittimo, assente in quel preciso momento. Parole grosse del pensionato, il quale avrebbe minacciato più volte di rivolgersi alle forze dell´ordine per riappropiarsi dei preziosi che gli erano stati sottratti con la forza.

Qualche minuto dopo, il marittimo di 35 anni si è presentato al cospetto del pensionato ed è nata una collutazione. Il marittimo avrebbe usato un grosso masso che è finito sul prerabrezza di un´auto, distruggendolo, e poi addosso al pensionato, fratturando la gamba dell´uomo. Il tutto è successo lunedì scorso, a mezzogiorno circa.

Solo il repentino arrivo delle forze dell´ordine ha reso possibile il distacco fra i due «contendenti». Il 60enne è finito all´ospedale e ne avrà per diversi giorni, forse un mese. Il marittimo è rinchiuso a Piano del Gesù, a Modica.