Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 409
POZZALLO - 21/02/2012
Cronache - La giovane ha presentato una denuncia alla Polizia Postale

Ragazza 24enne di Pozzallo "violata" via internet

Un cialtrone esperto in materia informatica è riuscito ad impossessarsi della password e dell’account della giovane ragazza pozzallese

Una ragazza di 24 anni di Pozzallo, A.S., ha presentato una denuncia alla Polizia Postale per i reati di sostituzione di persona, ingiurie, diffamazione, detenzione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici, intercettazione ed impedimento di comunicazioni informatiche e telematiche. Le indagini sono state avviate dopo la presentazione di una denuncia presentata dalla ragazza, riconducibile ad un´unica vicenda.

Un cialtrone esperto in materia informatica è riuscito ad impossessarsi della password e dell’account della giovane ragazza pozzallese (sia della posta elettronica che del social network di Facebook) ed ha avuto la possibilità, conferitagli illegalmente da questo illecito impossessamento, di lanciare una serie di messaggi, alcuni di questi dal contenuto largamente improprio e diffamatorio a persone conosciute dalla giovane vittima. Un certo numero di persone, difatti, hanno ricevuto diversi messaggi, alcuni anche a sfondo sessuale, e hanno contattato la giovane ragazza nella certezza che i messaggi in questione non potessero pervenire dalla stessa.

"Un fatto disdicevole – ha raccontato la ragazza – perchè mai avrei pensato di essere vittima di un hacker. Data la gravità del reato, spero sia facile prevedere una severa condanna e un consistente risarcimento dei danni morali e materiali per questo impostore. Non mi connetto, ad oggi, perchè non ho un profilo sul social network ma è chiaro che il mio cognome è stato danneggiato da un cialtrone. Che pagherà caro quando sarà scovato e lo porterò in tribunale".

La denuncia è stata inoltrata, da parte delle forze dell´ordine, ai rispettivi uffici del server di posta elettronica e a Palo Alto, in California, sede del social network, Facebook. Gli agenti della Polizia Postale hanno assicurato tempi celeri per l´individuazione dell´hacker.


Ottima idea
23/02/2012 | 16.21.44
Elianto

Ottima idea. Potresti dedicarti alla cucina. Come aiuto cuoco o, visto che sei di Pozzallo dove la marineria è un settore molto frequentato, come mozzo di bordo addetto ai servizi secondari. Avresti certamente delle prospettive migliori, visto che come aspirante cronista locale (molto locale) non è che...


23/02/2012 | 15.17.50
Calogero Castaldo

Accetto anche lezioni di cucina, sono a pagamento pure quelle?


Niente da fare
23/02/2012 | 14.32.56
Elianto

Carissimo Castaldo, non ci siamo! Io non ho parlato di grammatica, né di educazione civica e tanto meno di dizione che nulla c´entra con la scrittura. Io ho parlato di linguaggio. Se confondi il linguaggio con la grammatica con l´educazione civica e con la dizione (sic!), vuol dire che siamo messi ancor più male di quanto avessi creduto. Infine il problema non è chi io sia, né se tu debba accettare lezioni (che io non voglio farti a meno che tu sia disposto a pagare). Le lezioni dovrebbe fartele chi dirige questo giornale. Ti farebbero solo bene, non ti devi arrabbiare. Del resto sarai un ragazzo alle prime armi, non un asso del giornalismo nazionale. Con l´umiltà si cresce.


23/02/2012 | 10.05.41
Calogero Castaldo

Per Elianto, quando paleserai nome e cognome, prenderò da te lezioni di grammatica, dizione, ed educazione civica. Ma non accetto critiche distruttive da un nickname. Per tutto, resto a disposizione.
C


Non ci siamo capiti
23/02/2012 | 1.20.37
Elianto

Egr. Castaldo, non ci siamo capiti. Non è quello il punto. A parte che non è compito del cronista scovare i delinquenti (a questa incombenza sono preposti organi dello Stato), il problema è di linguaggio. Comprendo benissimo che pretendere dal cosiddetto giornalismo locale proprietà di linguaggio e professionalità è chiedere troppo. Del resto, se non hai nemmeno capito il senso del commento è meglio lasciar perdere. Un´occasione persa per capire e cercare di crescere.