Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 883
POZZALLO - 16/11/2011
Cronache - Da tre mesi i 52 netturbini non percepiscono lo stipendio

Netturbini di nuovo al lavoro ma pronti a scioperare

"Abbiamo famiglia – hanno detto alcuni operatori ecologici – e non è giusto che non si dia la giusta ricompensa a chi ha lavorato in questi mesi, con l’afa nel mese di settembre e con la pioggia dei giorni scorsi"
Foto CorrierediRagusa.it

I soldi non sono ancora arrivati ma la promessa di un accredito nei prossimi giorni (si vocifera di una mensilità) è stata sufficiente al fine di revocare lo sciopero degli operatori ecologici della ditta Geo Ambiente. Città pulita, con gli automezzi a transitare per la città e gli operatori ecologici impegnati nella bonifica e nello svuotamento dei cassonetti.

Nella mattinata, i cassonetti erano ancora tutti pieni e grave si era fatta la situazione di natura igienico-sanitaria, nelle principali vie cittadine. La situazione più critica sulla via Papa Giovanni XXIII dove erano accatastati cumuli di immondizia maleodorante. Il punto più critico, nelle vicinanze della scuola «Amore», con gli alunni della scuola media costretti a zigzagare fra i rifiuti abbandonati, nelle vie limitrofe al plesso scolastico.

Muro contro muro, questo il motto degli operatori ecologici, stanchi di dover attendere ancora tre mensilità da parte dell’ente comunale. Neanche l’ultimo invito alla collaborazione, rivolto ai netturbini lunedì sera da parte del sindaco di Pozzallo, Peppe Sulsenti, aveva messo «in riga» il numeroso gruppo di dipendenti della «Geo». Ieri mattina, la svolta, con la promessa di erogare almeno una mensilità quanto prima, al fine di alleviare i disagi dei lavoratori della «Geo».

"L’Amministrazione comunale – dichiara il sindaco Peppe Sulsenti – si scusa con i cittadini per i disagi degli scorsi giorni, dovuti a cause indipendenti dalla volontà del Comune. Invitiamo tutti i cittadini, non appena le strade saranno state ripulite, a riprendere la raccolta differenziata secondo le modalità e il calendario consueti. Siamo certi che i pozzallesi sapranno confermare la piena collaborazione per la corretta gestione dei rifiuti, così come stava avvenendo negli ultimi mesi nei quali erano stati raggiunti risultanti apprezzabili in termini di percentuale di differenziazione. Ringrazio tutti – conclude il sindaco - ancora una volta per la collaborazione".

Nel primo pomeriggio, sono bastate due ore di lavoro per ripulire l’intera città. È chiaro che gli operatori ecologici, se non avranno quanto promesso nei prossimi giorni, sono pronti ad incrociare nuovamente le braccia.