Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1127
POZZALLO - 08/11/2011
Cronache - Singolare modo delinquenziale per truffare commercianti di Pozzallo

Finanziere falso, truffatore vero: smascherato e arrestato

Salvatore Mignosa, 56 anni, di Augusta, con divisa di ufficiale della Finanza, pistola in fondina e distintivo, «alleggeriva» il carico tributario a commercianti in cambio di mazzette

Proprio il caso di dire, un finanziere contraffatto. Ufficiale e truffaldino, smascherato e arrestato dai finanzieri veri. A Pozzallo, scelto come centro d’azione di un uomo di Augusta per truffare soldi a cittadini «terrorizzati» solo alla vista di una divisa delle «fiamme gialle». Salvatore Mignosa, augustano di 56 anni, ha studiato tutto nei minimi particolari. Per qualsiasi problema relativo al «caro» tasse e a controlli fiscali, lui era l’alto ufficiale giusto per sistemare la partita: a seconda del volume d’affari avrebbe chiesto fino a 10 mila euro.

A mettere i finanzieri veri sulle tracce dell’ufficiale falso, una «voce» cha informato la Tenenza di Pozzallo. Un alto in grado, con divisa militare e munito di una placca metallica della polizia giudiziaria si presentava anche come comandante della Guardia di finanza di Pozzallo (ma non sapeva che il comandante della cittadina marinara è una donna, il tenente Silvia Patrizi?) e millantava conoscenze di peso in grado di «aggiustare» la partita. Invece portava a compimento le truffe!

Dagli appostamenti e dai pedinamenti le vere "fiamme gialle" hanno ricostruito il modus operandi di Mignosa nei confronti dei commercianti. Questi sono stati sentiti dalla Finanza ed hanno confermato la truffa ai loro danni.

La Procura della Repubblica di Modica ha autorizzato le perquisizioni domiciliari nella casa di Mignosa, dalle quali perquisizioni sono saltate fuori la divisa con tanto di stellette, una pistola completa di fondina e proiettili a salve, la placca metallica della pg. L’uomo è stato tratto in arresto per sostituzione di persona, possesso di distintivi contraffatti e truffa.


pero´
08/11/2011 | 10.11.44
peppe

pero´ se gli davano i soldi vuol dire che avevano qualcosa da nascondere, quindi la finanza adesso dovrebbe controllare questi negozi per vedere cosa hanno evaso