Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1170
POZZALLO - 24/07/2011
Cronache - Una telefonata al 1530 ha messo in allerta i militari della Capitaneria di porto

Diportisti in difficoltà per il mare grosso salvati al largo

Qualche minuto dopo le 12 di sabato, il natante è stato disincagliato, non senza grossi problemi da parte del personale militare della Capitaneria

Diportisti in difficoltà, a largo delle coste iblee. Otto persone, a bordo di un’imbarcazione da diporto di 12 metri, è rimasta incagliata a pochi metri dalla spiaggia di Porto Ulisse, in territorio ispicese. Una telefonata al 1530 da parte dei diportisti ha messo in allerta i militari della Capitaneria di porto di Pozzallo, i quali, a bordo di un gommone veloce, si sono diretti sul luogo indicato. Una volta giunti sul posto, i militari hanno condotto sulla terraferma sei degli otto membri dell’equipaggio, lasciando a bordo due diportisti «utili» al disincaglio dell’imbarcazione. Qualche minuto dopo le 12 di sabato, il natante è stato disincagliato, non senza grossi problemi da parte del personale militare della Capitaneria.

"L’evento occorso – ricorda una nota della Capitaneria di porto di Pozzallo - rappresenta l’occasione per ricordare a tutti i diportisti di consultare sempre le carte ed i documenti nautici presenti a bordo prima di intraprendere la navigazione programmata, proprio per verificare la compatibilità del pescaggio massimo della propria unità con la profondità dei fondali presenti nelle aree di mare dove transitare, tenendo conto delle variazioni di marea giornaliere".