Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 705
POZZALLO - 15/06/2011
Cronache - Quando una coppia di lavoratori decide di farsi giustizia da sè... in modo esagerato

Aumento di stipendio negato, botte al datore di lavoro

Protagonisti il titolare di un supermercato di Pozzallo e 2 suoi dipendenti

Decidono di farsi aumentare lo stipendio dal datore di lavoro e non esitano a minacciarlo e a malmenarlo pur di raggiungere lo scopo. Si tratta di due lavoratori per i quali il procuratore capo della Repubblica di Modica Francesco Puleio ha chiesto il rinvio a giudizio al magistrato, che dovrà decidere in merito. I due laovratori, dipendenti di un supermercato di Pozzallo, pretendevano uno stipendio di mille 200 euro al mese o di 300 euro alla settimana.

Al rifiuto del datore di lavoro di concedere l’aumento, Salvatore Giordanella e Daniela Battaglia hanno teso un «agguato» al loro principale, aggredendolo all’uscita del supermercato e cagionandogli delle lesioni e un trauma contusivo. Giordanella e la Battaglia sono accusati di tentata estorsione aggravata e continuata in concorso e lesioni personali continuate in concorso. I fatti si sono verificati nella cittadina marinara, dove la parte offesa ha sporto denuncia.