Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 697
POZZALLO - 08/04/2011
Cronache - Pozzallo: sequestrati 8453 prodotti pericolosi per la salute

Cosmetici dannosi sequestrati dalla Finanza

I commercianti rivenditori all’oscuro di tutto. Le fiamme gialle setacciano punti vendita con il sistema «ramex»
Foto CorrierediRagusa.it

Cosmetici al «cromo III e IV», al nichel e al cobalto, tutte sostanze potenzialmente molto dannose, sono state sequestrate dalla Guardia di finanza di Pozzallo. Marchi noti nel settore dei cosmetici commercializzavano prodotti pericolosi per la salute, potenzialmente sensibilizzanti e in grado di scatenare dermatiti allergiche da contatto.

I sospetti delle fiamme gialle sono stati confermati dalle analisi chimiche condotte in laboratorio, fatte eseguire dai finanzieri del Gruppo di Savona, da cui è partita l’indagine, che hanno fatto riscontrare nei prodotti sequestrati, valori delle citate sostanze superiori di molto alla soglia consentita dalle direttive dell’Unione Europea.

I militari della Compagnia di Ragusa e della Tenenza di Pozzallo hanno eseguito 7 perquisizioni in altrettanti esercizi commerciali della provincia, rinvenendo e sequestrando 8.453 prodotti, contenenti le sostanze dannose, tra cui ombretti, fondotinta, matite e smalto. I finanzieri non si sono limitati a sequestrare la merce ma hanno rilevato anche i rapporti commerciali sottostanti per ricostruire l´iter di commercializzazione dei prodotti posti in vendita.

I finanzieri tengono precisare che i commercianti a cui sono stati sequestrati i prodotti dannosi erano probabilmente all´oscuro della reale pericolosità dei cosmetici acquistati. Tale operazione della Guardia di Finanza si inserisce nella più ampia attività di tutela dei consumatori, posta in essere, in particolare, attraverso rigorosi controlli sulla sicurezza dei prodotti: tale attività viene svolta attraverso un costante contatto tra tutti i reparti del Corpo e, attraverso il sistema «Rapex», con le polizie dei 27 paesi dell’UE.
L’acronimo RAPEX (che sta per rapid alert system for non-food consumer products) è un sistema di allerta per i prodotti di consumo non alimentari. È il sistema comunitario di scambio rapido di informazioni tra i 27 stati europei in merito ai prodotti presenti sul mercato e che si scoprono essere pericolosi o a rischio grave per la salute e la sicurezza dei consumatori, esclusi farmaci e prodotti alimentari.