Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:09 - Lettori online 1693
POZZALLO - 21/12/2010
Cronache - Pozzallo: la vittima è Jesus Torrealba

Oggi a Modica i funerali del ventenne morto sulla Modica-Pozzallo

Si tratta di un giovane di origine venezuelana, che s’è scontrato frontalmente con un autocarro del trasporto carni macellate. La famiglia ha autorizzato la donazione degli organi: espiantate le cornee
Foto CorrierediRagusa.it

Oggi alle 15 nella chiesa di Santa Maria di Betlemme a Modica i funerali di Jesus Torrealba (nella foto), il ventenne di origini venezuelane morto a causa dell’incidente stradale di martedì mattina sulla 194 Modica Pozzallo. Alle esequie prenderà parte anche la madre della vittima, giunta in aereo dal Venezuela dopo aver autorizzato il prelievo degli organi. Jesus Torrealba, al volante della sua auto, si era scontrato frontalmente con un autocarro. Il giovane era stato estratto dall’auto prima che prendesse fuoco, ma le ferite alla testa si erano rivelate fatali.

Jesus Torrealba, al volante della sua auto, si era scontrato frontalmente con un autocarro. Il giovane era stato estratto dall’auto prima che prendesse fuoco, ma le ferite alla testa si erano rivelate fatali. La madre aveva autorizzato il prelievo degli organi di Jesus, che lavorava da quattro anni in un mattatoio a Pozzallo. I medici hanno quindi proceduto all´espianto delle cornee.

Il giovane, al volante di una Opel corsa bianca, si era scontrato con un autocarro adibito per al trasporto di carne macellata, proveniente da Pozzallo e diretto a Modica. L’autista del mezzo pesante, T.S., 49 anni, e il passeggero T.G., di 57, sono rimasti illesi.

Sfortunato il ragazzo, estratto dall’auto prima che si sviluppassero le fiamme ma deceduto in ospedale a causa delle gravi ferite. Jesus Torrealba risiedeva da circa quattro anni nella cittadina marinara e lavorava in un impianto di macellazione di carni.