Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1134
POZZALLO - 17/11/2010
Cronache - Pozzallo: le denunce delle Fiamme gialle sono scattate anche per 4 titolari di altrettante ditte

"Notti blu": denunciati 2 dirigenti comunali di Pozzallo

Gli indagati non avrebbero rispettato la normativa prevista in materia di pubblicità per la scelta degli sponsor dell’evento mondano della cittadina marinara

Due dirigenti comunali e quattro rappresentanti di ditte sono stati denunciati dalla Guardia di finanza alla Procura per abuso d’ufficio, in quanto non avrebbero rispettato la normativa prevista in materia di pubblicità per la scelta degli sponsor dell’evento pozzallese denominato «Le notti blu 2010». Le denunce, come accennato, sono scattate per due dirigenti del Comune di Pozzallo e per quattro titolari o amministratori di ditte che hanno partecipato alla manifestazione. Le indagini, condotte dai militari del Nucleo mobile della Tenenza della Guardia di Finanza di Pozzallo, hanno permesso di appurare l’inesistenza dei contratti di sponsorizzazione previsti dalla normativa di settore, che è stata disattesa in più punti.

In particolare alcuni soggetti economici hanno partecipato alla manifestazione mediante un invito diretto da parte della Pubblica amministrazione, senza partecipare alle procedure di gara previste per eventi di questo tipo. Altri invece hanno di fatto usufruito di un servizio gratuito da parte del Comune di Pozzallo, avendo visto riportato il logo delle proprie società sulle locandine pubblicitarie a loro insaputa e quindi senza aver versato alcuna somma a fronte di questa prestazione.

Le Fiamme gialle hanno anche avuto modo di constatare la presenza di molteplici irregolarità di carattere formale nonché tributario poste in essere dall’Ente in solido con i soggetti privati partecipanti. A seguito delle indagini esperite dai finanzieri di Pozzallo il Procuratore della Repubblica di Modica Francesco Puleio ha emesso i provvedimenti di conclusione indagini preliminari nei confronti degli indagati per aver commesso in concorso tra loro il reato di abuso d’ufficio.