Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 707
MONTEROSSO ALMO - 27/12/2009
Cronache - Monterosso Almo: l’uomo è recidivo. Si era reso protagonista di un simile episodio ad agosto

Picchia Carabiniere al presepe vivente. Azzaro arrestato

L’arrestato, già noto per reati specifici, aveva cominciato ad insultare i militari senza motivo apparente mentre si teneva la rappresentazione della natività in piazza Foto Corrierediragusa.it

Proseguono senza sosta i servizi di controllo del territorio svolti dai Carabinieri della Compagnia di Ragusa. A Monterosso Almo è stato arrestato in flagranza di reato Giuseppe Azzaro (nella foto), 39 anni, originario di Catania e residente a Monterosso Almo, separato, falegname, già noto agli archivi per reati specifici.

L’uomo, mentre su trovava in piazza San Giovanni, durante la manifestazione del presepe vivente, aveva cominciato ad offendere, senza motivo apparente, i Carabinieri presenti per controllare che tutto filasse nel migliore dei modi. Invitato a seguirli in caserma per chiarire la questione, Azzaro ha cominciato ad inveire contro i militari, colpendone uno con calci e pugni. Una volta giunti in caserma, Azzaro ha peraltro cominciato a sfasciare tutto.

Inevitabili a questo punto le manette per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Dopo le formalità di rito, Giuseppe Azzaro è stato rinchiuso nel carcere di Ragusa, a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’uomo si era reso protagonista di un episodio analogo lo scorso agosto, quando fu arrestato a seguito dell’aggressione ai Carabinieri intervenuti per una lite in famiglia.