Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1422
MONTEROSSO ALMO - 30/06/2008
Cronache - Monterosso - L’incidente nel corso del giro ciclistico "Tre province"

Condizioni cliniche disperate per il ciclista investito dall´auto

Il giovane è ricoverato al policlinico di Messina. La prognosi è riservata. Sta bene il compagno di squadra travolto assieme a lui Foto Corrierediragusa.it

Perchè la strada periferica alle porte di Monterosso Almo non era stata chiusa al transito veicolare? La risposta a questa domanda dovrebbe giustificare la presenza dell´auto che ha investito in pieno il giovane ciclista di 15 anni, originario di Noto, che adesso lotta tra la vita e la morte nel policlinico di Messina. Quell´auto non sarebbe dovuta essere lì. In quel momento era in corso la 43ma edizione del giro ciclistico delle "Tre province". L´intera area doveva essere interdetta al traffico veicolare, ma così non è stato.

Una Fiat Punto condotta da un 71enne ha investito in pieno il giovane ciclista, sbalzato via assieme ad un compagno di squadra di 16 anni, originario di Enna. Quest´ultimo se l´è cavata con qualche frattura e adesso sta bene. Non altrettanto fortunato il ciclista di Noto, le cui condizioni cliniche sono giudicate disperate. La prognosi è ovviamente riservata. Il ciclista minorenne ha riportato un forte trauma cranico con emorragia interna e l´interessamento della colonna vertebrale. Se ce la dovesse fare, il giovane sarebbe quasi certamente condannato su una sedia a rotelle.

Indagini sono in corso per accertare eventuali responsabilità di terzi sulla mancata chiusura dell´arteria al transito. Ovviamente il giro ciclistico è stato sospeso dopo l´incidente, che potrebbe sfociare in tragedia.