Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1015
MODICA - 08/07/2010
Cronache - Modica: due vittoriesi accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

Viaggi della speranza extra lusso, chiesti 2 rinvii a giudizio

Gli arresti furono effettuati lo scorso marzo, dopo quello che, a prima vista, sembrava un normale sbarco di turisti o gente d’affari al porto di Pozzallo

Richiesta di rinvio a giudizio per i vittoriesi Crocefisso Villi e Antonio Pancrazi, di 46 e 49 anni, accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. E’ stato il procuratore Francesco Puleio a chiedere il rinvio a giudizio dei due imputati, presunti responsabili del primo sbarco «extra lusso» registratosi in provincia, nell’ambito del procedimento celebratosi in udienza preliminare. Gli arresti furono effettuati lo scorso marzo, dopo quello che, a prima vista, sembrava un normale sbarco di turisti o gente d’affari al porto di Pozzallo.

Invece, dentro il «Fiorino» rosso condotto da Villi e sceso dal catamarano «Maria Dolores» proveniente da Malta, si nascondeva un carico di quattro clandestini in arrivo dall’isola dei Cavalieri. Un finanziere in servizio alla dogana controllò il furgoncino e l’autista tentò di fuggire a gambe levate in direzione del bar del porto. Anche i quattro clandestini provenienti dal Niger, dall’Eritrea e dall’Africa centrale tentarono la fuga, ma furono raggiunti e fermati dalle Fiamme gialle.

Le successive indagini portarono alla luce un presunto giro di immigrazione clandestina nel quale risultò coinvolto anche Pancrazi. I finanzieri accertarono che un viaggio dall’Africa in Sicilia, rotta maltese, a bordo di un catamarano e non della solita carretta del mare, sarebbe costato più o meno 3mila 500 euro.