Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1286
MODICA - 02/07/2010
Cronache - Modica: di nuovo in manette il 23enne Francesco Veneziano

Si disintossicava al Sert ma coltivava canapa in casa

Nei controlli degli agenti è incappato anche un 21enne Foto Corrierediragusa.it

Si disintossicava dalle droghe al Sert con il preciso intento di continuare comunque ad assumere sostanze stupefacenti, e, magari, di spacciarle. Un falso proposito, quello di Francesco Veneziano (nella foto), di chiudere con lo «sballo». Il 23enne di Modica, già noto per reati di droga, è stato sorpreso in casa dalla polizia con numerose piantine di canapa indiana.

I cinque vasi con 12 piante abbastanza rigogliose erano state posizionate dal giovane tra una folta piantagione di menta, con il duplice scopo di nascondere le piantine alla vista dei curiosi e sovrapporre il forte odore della menta a quella della canapa indiana. Ma il cane poliziotto utilizzato dagli agenti per scovare la droga si è rivelato più furbo di Veneziano, scovando le piante e spalancando le porte del carcere al giovane.

I poliziotti avevano continuato a tenere sotto controllo le mosse di Veneziano, fino alla perquisizione domiciliare dalla quale sono saltate fuori le piante da cui, dopo la necessaria essiccazione, si sarebbero ricavate le dosi di droga. Nei controlli degli agenti è incappato anche un 21enne, anch’egli di Modica, trovato in possesso di tre vasi contenenti cinque piantine alte pochi centimetri, poste sotto sequestro. Per il giovane è scatta la denuncia.