Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 703
MODICA - 26/06/2010
Cronache - Modica: la sentenza del collegio penale del tribunale

Operazione "Mixer", imputati di Scicli condannati a 47 anni

La banda, che spacciava eroina, cocaina e hashish, era stata sgominata dai Carabinieri nel 2008

Si è concluso con la condanna dei 13 imputati a complessivi 47 anni di carcere il processo "Mixer", scaturito dall´omonima operazione antidroga portata a termine due anni fa, nello Sciclitano, dai Carabinieri.

La sentenza è stata emessa dal collegio penale del tribunale, dopo sette ore di camera di consiglio. La pena più pesante è stata inflitta a Davide Caruso, al momento detenuto per altra causa: undici anni di reclusione.

Queste le altre pene: Massimiliano Gesso, al momento detenuto, dieci anni di carcere; Carmela Adamo, otto anni e 30 mila euro; Francesco Arrabito, un anno, sei mesi e tremila euro di multa; Cristiano Cannella (detenuto per altra causa), un anno, sei mesi e 2500 euro; Luca Giannì, tre anni e cinquemila euro; Hassen Abdulgham, tre anni, due mesi e undicimila euro; Giuseppe Mansueto, un anno, sei mesi e tremila euro; Enrico Ragusa, un anno, sei mesi e tremila euro di multa; Luca Timperanza (detenuto per altra causa), ha avuto due diverse condanne per altrettanti reati, due anni e cinquemila euro ed un anno e ottocento euro, Lorenzo Trovato (detenuto per altra causa), due anni e cinquemila euro. Assolti Giacomo Fidone e Bartolo Iurato. Tutti gli imputati erano di Scicli.

Tutte le altre persone coinvolte, 38 in totale, erano state già giudicate del Gup di Catania. Gesso, Adamo e Caruso sono stati condannati anche all’interdizione perpetua dai pubblici uffici e all’interdizione genitoriale per tre anni. La Adamo, quando finirà di scontare la pena, resterà in libertà vigilata per 17 mesi, mentre Gesso e Caruso ci resteranno per due anni. Gesso è stato condannato solo per l’associazione, per delinquere mentre è stato assolto per la detenzione ai fini dello spaccio di droga.

Il pm Fabio Scavone, della Dda di Catania, aveva chiesto pene complessive per quasi 55 anni Secondo l’accusa, l’organizzazione sgominata dai carabinieri era dedita allo spaccio di droga, in particolare cocaina, eroina ed hashish, che sarebbe stata acquistata a Roma e che passava per Palermo, Messina, Agrigento e Trapani.

La droga sarebbe stata spacciata negli esercizi pubblici e sulle strade. Tutti gli imputati erano stati ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti.