Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 897
MODICA - 31/05/2010
Cronache - Modica: l’uomo voleva smerciare le armi nei bar di corso Umberto I

Catanese vende pistole e munizioni, la polizia lo arresta

Il 55enne è stato rinchiuso nel carcere di Piano del Gesù Foto Corrierediragusa.it

Andava in giro per i bar del centro storico tentando di vendere un mini arsenale: due pistole e decine di cartucce e proiettili di vario calibro. La poco indovinata mossa di Giuseppe Valvo (nella foto), catanese di 55 anni da tempo residente in città, non è passata inosservata. Qualcuno ha difatti chiamato il 113 e così i poliziotti hanno colto il catanese in flagranza, mentre tentava di vendere le due pistole in nei pressi di piazza Monumento.

Gli agenti hanno arrestato il catanese, già noto per reati specifici, con le accuse di porto in luogo aperto al pubblico di armi clandestine e porto illegale in luogo pubblico di munizionamento. I poliziotti dovranno appurare l’esatta provenienza delle pistole. Si tratta di una pistola automatica calibro 6,35, priva di matricola e marca con caricatore contenente 3 cartucce.

All’interno del sacchetto di plastica che Giuseppe Valvo teneva nella mano destra, veniva rinvenuta una pistola a tamburo a 5 colpi calibro 8, senza matricola e priva di munizionamento, entrambi di presumibile provenienza estera. Altresì sono state rinvenute 21 cartucce calibro 7,65 marca, nonché 25 cartucce Marca calibro 6,35, una cartuccia calibro 9x21 e 18 Cartucce calibro 22.

Il mini arsenale è stato sequestrato dalla Polizia, coordinata dal vice questore aggiunto Maria Antonietta Malandrino. Il catanese è stato invece rinchiuso nel carcere di Piano del Gesù a Modica Alta, a disposizione dell´autorità giudiziaria.