Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 987
MODICA - 18/04/2010
Cronache - Modica: il nucleo di pronto intervento dei Vigili urbani ha agito con i Vigili del fuoco e i cinofili

Modica: catturati 3 cani nelle campagne. Randagi in città

Sommario non disponibile Foto Corrierediragusa.it

Tre cani randagi sono stati catturati in contrada Violicci. Sono stati gli uomini del nucleo di pronto intervento dei Vigili urbani ad individuare i quattro cani che nella stessa contrada la scorsa settimana avevano sbranato due agnelli e tre pecore mentre altri ovini del gregge non sono stati mai ritrovati dal proprietario.

L’operazione anti randagismo è scattata nel momento in cui un residente nella contrada ha notato i cani ed individuato dove si nascondevano; è stata allertata la squadra dei vigili urbani che ha agito insieme agli esperti della Dog professional ed ai vigili del fuoco del comando di Modica. Dei quattro cani che sono stati intercettati, 2 sono caduti nella rete tesa; sono tutti di taglia grande, due con mantello nero focato, uno tigrato, tutti molto aggressivi. I cani si sono nascosti all’interno di un fossato di circa tre metri di profondità coperto da una folta vegetazione.

Due dei tre animali sono stati bloccati dagli esperti della Dog Professional mentre per il capo branco, che è risultato il più aggressivo è stato necessario utilizzare un narcotizzante. Il capo branco è stato descritto dagli agenti come un vero e proprio lupo, molto aggressivo ed inavvicinabile tanto da mettere in difficoltà vigili ed esperti, che hanno dovuto utilizzare del narcotizzante.

Non ci sono solo i cani delle contrade rurali a preoccupare. Alcuni randagi sono stati infatti notati nei giorni scorsi mentre si aggiravano nella parte terminale di viale Medaglie d’oro. Il sindacato autonomo Isa ha segnalato il fatto all’assessore Tiziana Serra. Secondo le segnalazioni di alcuni residenti gli animali si muovono in modo autonomo e non a branco ma sono le condizioni di salute dei cani a destare qualche perplessità. I cani avvistati infatti sono in condizioni di salute precarie e potrebbero essere portatori di malattie oltre a risultare pericolosi per i cittadini.

(Nella foto la capobranco catturata dalla polizia municipale)