Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 890
MODICA - 10/04/2010
Cronache - Modica: c’erano solo tracce della sostanza stupefacente e mancava il principio attivo

Arrestato con la cocaina, carpentiere torna subito libero

Le manette erano scattate a Modica Alta per il 49enne Giuseppe Occhipinti

Sembrava cocaina, ma ne conteneva solo delle flebili tracce, con l’assenza quasi totale del principio attivo. Il dato è emerso nel processo direttissimo a carico del carpentiere modicano di 49 anni Giuseppe Occhipinti, residente a Modica Alta e arrestato dai Carabinieri per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

All’interno della Fiat Panda dell’uomo, visibilmente nervoso dopo essere stato fermato ad un normale posto di controllo, i militari avevano rinvenuto un involucro contenente oltre un grammo di una sostanza che sembrava essere cocaina. Ma a inchiodare il modicano erano stati i duemila 200 euro in contanti di cui era in possesso. Una somma eccessiva, ritenuta essere dai Carabinieri proventi dell’attività di spaccio. L’uomo, dopo la convalida dell’arresto, è stato scarcerato ieri dal giudice Lucia De Bernardin, che lo ha assolto perché il fatto non sussiste. Il pm Diana Iemmolo aveva chiesto la condanna a un anno di carcere e tremila euro di multa.