Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1159
MODICA - 26/02/2010
Cronache - Modica: le strade "assassine" colpiscono ancora

Modica: padre e figlia di 2 anni in ospedale per una buca

A Vittoria una donna cade in un tombino con il bimbo di 3 anni in braccio, rimasto illeso
Foto CorrierediRagusa.it

Padre e figlia al pronto soccorso per un incidente autonomo. La Fiat Multipla a bordo della quale viaggiavano finisce difatti in una profonda buca e rimbalza sull’asfalto. Si rompono paraurti e semiasse a causa del violento contraccolpo, che nell’abitacolo, fa sbattere gli occupanti contro cruscotto e parabrezza. L’incidente non si è registrato in una trazzera di campagna, come sarebbe logico ipotizzare, ma nel cuore di Modica Alta, a pochi passi da piazza San Giovanni, dove insiste l’omonima chiesa.

Via Morana (nella foto la "voragine" dov´è finita la Multipla), da qualche settimana, è difatti simile ad un percorso ad ostacoli, come del resto la maggior parte delle strade cittadine. A farne le spese, stavolta, sono stati il modicano di 24 anni alla guida della Multipla e la figlia di appena 2 anni. Percorrendo via Morana, peraltro a velocità ridotta, l’automobilista si è all’improvviso trovato dinanzi ad un autentica voragine, larga e profonda, impossibile da evitare. L’auto ci è finita dentro e i due occupanti sono stati sballottati nell’abitacolo, nonostante l’uomo avesse la cintura allacciata e la piccola fosse assicurata al seggiolino.

A prestare i soccorsi sono stati gli stessi residenti. Padre e figlia sono stati quindi condotti al pronto soccorso, dove se la sono per fortuna cavata con pochi giorni di prognosi, a causa del classico colpo di frusta. L’auto ha invece riportato danni piuttosto ingenti. Per portare via la Multipla da via Morana, è dovuto intervenire il carro attrezzi.

Lo strato di catrame e brecciolino steso in mattinata per colmare la falla è solo un palliativo, ma sarebbe comunque stato meglio pensarci prima che si verificasse l’incidente. Ad ogni modo, i cittadini ringraziano.

A Vittoria invece una giovane mamma è caduta in un tombino, che ha ceduto a causa delle condizioni critiche del manto stradale in via Marangio. La donna, che portava in braccio il figlioletto di 3 anni, rimasto per fortuna illeso, se l´è cavata con un grosso spavento e qualche escoriazione. Immediato l’intervento dei vigili urbani che hanno transennato la zona in attesa dei lavori di ripristino. Il padre della giovane donna ha lanciato un appello al comune affinchè situazioni simili non accadano più.