Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 882
MODICA - 23/02/2010
Cronache - Modica: manette per Pietro Battaglia, 27 anni, e Maria Fava, di 31

Coppia di pusher spaccia eroina da un alloggio popolare

I due sono stati colti in flagranza di reato con 6 grammi e mezzo d’eroina per un valore di circa 685 euro Foto Corrierediragusa.it

Quartiere popolare di Modica nel mirino della Polizia. In questi ultimi giorni sono raddoppiate le segnalazioni dei residenti che lamentano la presenza di tossicodipendenti nella zona dell’ospedale Maggiore. Giovedì scorso le manette sono scattate ai polsi di una coppia modicana: Pietro Battaglia (nella foto), 27 anni, e Maria Fava, di 31.

Da tempo i due aprivano la porta del loro alloggio popolare a diversi tossicodipendenti, creando un piccolo centro di spaccio direttamente nel proprio domicilio. Sono state proprio le segnalazioni dei residenti, unite a vari appostamenti della polizia del Commissariato di Modica ad aver sorpreso i due alle 19.30 di giovedì in flagranza di reato con 6 grammi e mezzo d’eroina per un valore di circa 685 euro. Oltre alla droga la coppia aveva in casa anche varie banconote di piccolo taglio provenienti dall’attività illecita, del cellophane per il confezionamento della droga ed un bilancino di precisione.

Prima di procedere all’arresto, l’attività svolta dalla Polizia, coordinata dal vice questore aggiunto Maria Antonietta Malandrino, ha consentito di bloccare la cessione di una dose ad un tossicodipendente e la presenza delle forze dell’ordine, in quei luoghi, ha permesso d’allontanare altri nuovi ragazzi interessati all’acquisto di droga. Pietro Battaglia è stato rinchiuso nel carcere di Modica e la convivente nella sezione femminile della casa circondariale di Ragusa.

Maria Fava