Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1497
MODICA - 14/11/2007
Cronache - Modica - I poliziotti si sono presentati di buon mattino nell’ufficio ragioneria per acquisire documentazione sui mandati di pagamento

Blitz della Polizia giudiziaria
a palazzo San Domenico

La Procura ha avviato un’indagine anche sullo sportello unico Foto Corrierediragusa.it

La polizia giudiziaria si presenta a palazzo S. Domenico. E’ stata una visita durata un paio d’ore anche se nessuno tra amministratori, funzionari e dirigenti è voluto scendere nei particolari. Due i motivi che hanno portato la polizia al palazzo comunale; innanzitutto i controlli su entrate ed uscite del personale. « Abbiamo fornito tutte le informazioni necessarie ? conferma l’assessore al personale Carmelo Drago ? Abbiamo messo a disposizione quanto ci è stato chiesto.»

La polizia ha infatti acquisito dati sensibili sul personale, come indirizzi, recapiti telefonici,organizzazione degli uffici, funzioni svolte. Anche il dirigente del settore personale Stefano Indelicato ha ricevuto nella sua stanza la polizia per i chiarimenti e le informazioni richieste. L’indagine della polizia giudiziaria sembra infatti riguardare le modalità di ingresso ed uscita dei dipendenti, permessi brevi e l’utilizzo dei cartellini. Alla base dell’indagine sembra esserci stata una denuncia anonima che ha segnalato discrasie evidenti tra le presenze effettive del personale in ufficio e dati ufficiali riportati sui cartellini che servono poi a registare presenze ed assenze.

La polizia non si è limitata solo a questi controlli ma anche ad acquisire atti riguardanti l’attività dello sportello unico. Sulla questione c’è infatti una indagine in corso riguardante le concessioni rilasciate negli ultimi tre anni di attività dello sportello voluto dall’amministrazione per accelerare i tempi di rilascio delle concessioni per attività edilizie nel campo della ricettività e del patrimonio edilizio privato. L’attività dello sportello unico è stata negli ultimi tempi anche oggetto di dibattito politico con numerose interrogazioni da parte dell’opposizione che ha evidenziato presunti favoritismi e forzature in relazione a pratiche sulle quali le concessioni sono state rilasciate senza i dovuti approfondimenti. Lo scorso anno il sindaco Torchi nell’ambito di una rotazione dei funzionari ha anche alternato i funzionari responsabili dell’ufficio.