Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 1107
MODICA - 30/10/2009
Cronache - Modica: i 19 imputati sono comparsi dinanzi al gup del tribunale

Al via il processo per riciclaggio di denaro e concussione

Le note informative sugli esiti delle ulteriori indagini sono state accluse al corposo fascicolo

Altre indagini sono state svolte in questi ultimi mesi a carico di uno dei 19 imputati del processo per concussione e associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio di denaro. Tra gli imputati, anche alcuni esponenti politici di spicco, molti ex Udc passati oggi nel Pdl.

L’elenco completo degli imputati annovera il parlamentare nazionale Giuseppe Drago, l´ex sindaco di Modica Piero Torchi, l´ex assessore al bilancio Carmelo Drago, il segretario provinciale Udc Giancarlo Floridia e il consigliere provinciale Vincenzo Pitino. E poi ancora quattro collaboratori del gruppo di vertice dell´Udc locale: i fratelli Bruno e Massimo Arrabito, Massimo La Pira, Gabriele Giannone, Carlo Fiore e gli imprenditori edili Giuseppe Sammito e Giuseppe Zaccaria. Davanti al giudice per udienze preliminari sono comparsi anche Giancarlo Francione, Marcello Sarta, Rosario e Giovanni Vasile, Vincenzo Leone, Giorgio Aprile e Giuseppe Piluso.

Le note informative sugli esiti delle ulteriori indagini sono state accluse al corposo fascicolo, nell’ambito della prima udienza preliminare svoltasi giovedì mattina in tribunale. Le due informative sono quindi state acquisite agli atti del procedimento preliminare, che, nella sua fase iniziale, ha visto la composizione del collegio difensivo.

L’udienza si è conclusa in questi termini, anche a causa di un difetto di notifica di comparizione ad uno degli imputati. Il giudice ha quindi fissato la prossima udienza al 21 gennaio 2010, quando il collegio difensivo avanzerà le prime richieste al magistrato. Non è escluso che qualcuno degli imputati possa scegliere la strada del rito alternativo, a cominciare dall’abbreviato. Fu la procura ad avviare l’inchiesta sul riciclaggio di denaro.

Le indagini della Guardia di Finanza proseguirono per mesi, a seguito del rinvenimento di un assegno, giudicato sospetto dai finanzieri, di uno degli imputati, nell’ambito di una inchiesta parallela incentrata su altre circostanze. I diretti interessati hanno sempre negato ogni addebito.