Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 747
MODICA - 07/10/2009
Cronache - Modica: un ladro entra in casa e la proprietaria lo sorprende

Ruba nella camera da letto di un´anziana

Manette per Claudio Lorefice, 52 anni, milanese da anni trapiantato a Modica, dove si è reso in passato autore di truffe e altri furtarelli Foto Corrierediragusa.it

Un ladro vede la porta di una casa socchiusa e s’intrufola nella camera da letto della proprietaria, una 70enne modicana, per rubare. L’anziana, che in quel momento è in casa, si accorge del malvivente, urla e lo mette in fuga. Dopo l’allarme al 113, la Polizia sorprende il presunto ladro in pigiama nella sua abitazione e lo ammanetta per furto. Si tratta di Claudio Lorefice (nella foto), 52 anni, milanese da anni trapiantato a Modica, dove si è reso in passato autore di truffe e altri furtarelli. Lorefice è adesso finito in manette per un ben misero bottino di appena 11 euro. E’ il contante contenuto nel portafogli che il presunto ladro aveva rubato nella camera da letto dell’anziana. L’episodio si è registrato ieri in via Santa Chiara, a Modica Alta.

L’anziana aveva fornito ai poliziotti una descrizione dettagliata del malvivente, compreso l’abito che indossava. Gli agenti hanno consultato gli archivi, risalendo all’identità di Claudio Lorefice, che, peraltro, risiede nella zona del furto in abitazione. Il malvivente si era cambiato proprio nel tentativo d’ingannare gli agenti, facendosi trovare in pigiama, come se si fosse appena alzato dal letto. Ma il portafogli dell’anziana e i vestiti che Lorefice si era appena tolto lo hanno inchiodato alle proprie responsabilità. Il vice questore aggiunto Maria Antonietta Malandrino, dirigente del commissariato, si dice soddisfatta della collaborazione tra i cittadini e la polizia, che, come in questo caso, ha consentito di ammanettare il ladro in poco tempo.