Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1219
MODICA - 18/09/2009
Cronache - Pozzallo: G.I., 84 anni, è stato trasportato in elisoccorso ieri sera a Catania

Anziano ustionato sul 40% del corpo, bruciava le sterpaglie

Il pozzallese, dopo le prime cure prestate al "Maggiore" di Modica, si trova ricoverato in prognosi riservata al "Cannizzaro" di Catania

Ustioni di primo e secondo grado sul 40% del corpo. Le gravi condizioni cliniche in cui versava un anziano pozzallese di 84 anni ha indotto ieri sera i medici dell’ospedale «Maggiore» a disporre l’immediato trasferimento in elisoccorso al «Cannizzaro» di Catania, dove la vittima si trova adesso ricoverata in prognosi riservata. G.I., queste le iniziali dell’anziano, aveva ieri pomeriggio dato fuoco a delle sterpaglie nel cortile di casa sua, alla periferia di Pozzallo. Un leggero vento ha però alimentato troppo il fuoco, sfuggito al controllo dell’uomo, che, nel tentativo di domarlo, è rimasto avvolto dalle fiamme. Sono state le urla del poveretto ad allarmare i familiari, che lo hanno sottratto da morte certa, tirandolo via quasi per i capelli.

Dopo aver spento il rogo, non senza difficoltà, nel timore che si propagasse alle case vicine, i parenti della vittima hanno immediatamente chiamato l’ambulanza. L’equipe del pronto soccorso, diretta dal primario Carmelo Scarso, ha prestato le prime cure all’anziano, disponendo subito dopo il trasferimento nel nosocomio etneo, più attrezzato per casi simili. L’elicottero è atterrato sull’elisuperficie poco dopo le 19.30 per prelevare l’anziano pozzallese le cui condizioni, seppure gravi, erano comunque stabili. G.I. non sarebbe in pericolo di vita, anche se i medici si mantengono cauti. Sull’incidente indaga la polizia.