Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1283
MODICA - 05/11/2007
Cronache - Modica - L’incidente si è verificato venerdì in contrada Pezzettula

Schiacciato da un cancello
di ferro: inchiesta sulla morte
di un modicano 60enne

Sabato sono stati celebrati i funerali nella chiesa di Santa Maria Foto Corrierediragusa.it

Si chiamava Salvatore Gennuso il modicano di 60 anni schiacciato venerdì scorso da un pesante cancello di ferro in contrada Pezzettula, in aperta campagna, al confine con i territori di Ragusa e Siracusa, nei pressi di Rosolini. Era stato il figlio a lanciare l´allarme, dopo essersi messo alla ricerca del padre, che abitava nei pressi.

Il giovane, per liberare subito l’anziano genitore, prima di lanciare l’allarme aveva invano tentato di spostare da solo il pesante cancello che, a quanto pare, era solo appoggiato ad un muro, senza essere correttamente montato sui cardini. Quando sono arrivati i carabinieri, assieme ai soccorsi era già troppo tardi. L´indagine, avviata d´ufficio, mira ad accertare le esatte modalità dell´incidente costato la vita al 60enne agricoltore e i cui funerali sono già stati celebrati sabato scorso nella chiesa di Santa Maria.

Bisogna tra le altre cose accertare se il cancello sia rovinato all´improvviso addosso al malcapitato oppure se sia stato quest´ultimo a smuoverlo, inconsapevole del fatto che fosse staccato dai cardini. Potrebbero essere a questo punto configurabili responsabilità a carico del proprietario del cancello. La titolarità dell´indagine è della Procura aretusea, competente per territorio.